Il Comune di Fisciano traccia il bilancio di un anno di attività

Anno 2013, il bilancio di 12 mesi segnati da crisi economica e interventi di ripresa in favore dei residenti del Comune di Fisciano. Storica la visita a Papa Francesco il 1 Maggio.  

Il Comune di Fisciano Tracciando un bilancio del 2013 complessivamente positivo e chiude in positivo, con numerosi interventi che hanno segnato svolte importanti dal punto di vista istituzionale con riflessi positivi sul tenore di vita dei residenti locali.

Papa-Francesco-Tommaso-Amabile

Papa-Francesco-Tommaso-Amabile

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

FISCIANO – Il 2013, forse, verrà ricordato come uno degli anni maggiormente segnati dalla crisi economica nell’ultimo ventennio. Nonostante le difficoltà che si sono registrate nel settore finanziario, il Comune di Fisciano chiude l’anno con tante note positive, accompagnate da numerosi interventi che hanno segnato svolte importanti dal punto di vista istituzionale con riflessi positivi sul tenore di vita dei residenti locali. Tracciando un bilancio complessivo mese per mese, gennaio ha visto l’assessore al bilancio, Franco Gioia, impegnarsi per la consegna dei lavori del campo polivalente a Gaiano e la messa in sicurezza dello storico Palazzo Guadagno.

consiglio-comunale-fisciano

consiglio-comunale-fisciano

Lo stesso Gioia ha poi intrapreso una battaglia a tutela dei lavoratori del Cstp, che ancora oggi lo vede protagonista in qualità di delegato dal sindaco, Tommaso Amabile, a seguire la delicata vertenza sulla crisi dell’azienda di trasporti salernitani. Un riconoscimento prestigioso è stato attribuito al Comune di Fisciano insignito del Premio Riciclone per l’anno 2012. A febbraio si è data un’accelerata per l’allestimento del sistema di videosorveglianza su tutto il territorio comunale, senza dimenticare il successo del Partito Democratico alle elezioni politiche in ambito locale. Il mese di marzo ha visto l’impegno del primo cittadino Amabile per cercare di migliorare le condizioni della viabilità per le strade provinciali che attraversano il territorio, intraprendendo una battaglia con la Provincia di Salerno competente in materia.

Franco-Gioia

Franco-Gioia

Aprile è stato segnato da un momento emozionante: dopo 40 anni sono tornate a suonare le campane nella chiesa del cimitero di Fisciano Capoluogo. Per l’occasione è stata celebrata una messa in ricordo del compianto Sindaco Gaetano Sessa in presenza di autorità religiose e civili. Il mese successivo verrà ricordato per la storica visita che le istituzioni locali hanno organizzato in Vaticano, il primo maggio, in visita da Papa Francesco, che ha accolto il sindaco Amabile e il parroco dell’Unità Pastorale della Valle dell’Irno, don Antonio Pisani. Il primo cittadino ha anche consegnato al Santo Padre le chiavi della Città di Fisciano in segno di riconoscenza per l’ospitalità ricevuta. Sempre a maggio è stata inaugurata, dopo il restauro, la chiesa di S. Andrea a Villa, mentre l’assessore al bilancio Gioia ha presentato lo schema delle tariffe delle Tares, tra le più contenute in tutto il comprensorio.

 Pasquino-Amabile-Tommasetti-Iannuzzi

Pasquino-Amabile-Tommasetti-Iannuzzi

A giugno è iniziata la battaglia, intrapresa ancora una volta dall’assessore Gioia, contro la Gori per trovare delle soluzioni al fine di trasferire le competenze sulla gestione del servizio idrico agli uffici comunali ed evitare così i rincari che si sono sinora verificati a causa della gestione privata. Per la gioia dei fedeli, è stata inoltre riaperta un’altra chiesa, quella dell’Immacolata Concezione alla frazione Penta. Luglio ha invece visto il Comune di Fisciano, come unico ente della Valle dell’Irno ad aver firmato il Protocollo d’Intesa per sottrarre la gestione del servizio idrico alla Gori. La firma è stata apposta dall’assessore al bilancio Gioia.

In questo mese c’è stata anche la visita del Capo della Protezione Civile Nazionale Franco Gabrielli, che si è recato prima a Calvanico in un campo scuola e poi presso l’associazione di volontariatoLa Solidarietà” di Fisciano. Inoltre è stata inaugurata un’altra grande chiesa: quella di San Pietro Apostolo in Fisciano. Ad agosto il sindaco Amabile ha scritto al governatore della Regione Campania per chiedere l’istituzione della quarta sede farmaceutica sul territorio comunale. La trattativa è ancora in corso per limare i dettagli dell’operazione. Il mese di settembre ha donato alle scuole comunali, con l’inizio dell’anno scolastico 2013-2014, una nuova linea adsl, potenziata per far fronte alle esigenze degli alunni.

A ottobre è stata inaugurata la piazza intitolata “L’Isola che non c’è”, la prima in assoluto a riportare il nome di un famoso brano musicale del noto cantautore Edoardo Bennato. Questa piazza vuole rappresentare, in primis, un luogo di ritrovo dei giovani dove far rinascere la speranza nelle nuove generazioni. Il mese dopo è stato un mese importante, perché il Comune di Fisciano, rappresentato dall’assessore Gioia, era presente nella sede dell’Aeeg (Autorità per Energia Elettrica e il Gas) a Roma per continuare la battaglia contro la Gori e contro gli aumenti tariffari. A breve dovrebbe giungere una risposta da parte dell’autorità sulla legittimità dei provvedimenti (ritenuti illegittimi) emessi dal Commissario Straordinario dell’Ato3. L’ultimo mese dell’anno si è concluso con una cerimonia solenne: l’assegnazione all’ex Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Salerno, Raimondo Pasquino, della cittadinanza onoraria del Comune di Fisciano.

Fisciano, 30 dicembre 2013  

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente