Presentazione ufficiale del progetto “Area Ex Consorzio Agrario” di Bellizzi

“Area Ex Consorzio Agrario: presentazione ufficiale del progetto”. Una storia lunga circa sedici anni.

Salcioli: “Sono occorsi ben sedici anni per porre fine ad uno scempio a cielo aperto al centro della nostra Città. Il tutto nella più totale trasparenza con un bando pubblico, il rigido rispetto degli standard urbanistici, l’attenzione per il verde collettivo.

Giuseppe Salvioli

Giuseppe Salvioli

BELLIZZI – “Bellizzi, con la riqualificazione dell’area Ex Consorzio Agrario, si candida a divenire un modello per l’intera Provincia per quel che concerne il rispetto dell’ambiente, la qualità urbana, la vivibilità. Diverrà la “Perla dei Picentini”. La presentazione del progetto di riqualificazione dell’Area ex Consorzio Urbano rappresenta il compimento di un percorso – Questo è quanto ha dichiarato il Sindaco di Bellizzi Pino Salvioliovvero il modello di urbanistica sostenibile e a “misura di Cittadino” che oggi ci porta a presentare all’intera Comunità il prototipo di riqualificazione Urbana che, come Amministrazione, abbiamo strenuamente e tenacemente voluto. Nonostante il cammino sia stato caratterizzato da infinite peripezie, – continua Salvioli – non tanto tecniche ma quanto politiche.
Sono occorsi ben sedici anni per porre fine ad uno scempio a cielo aperto che faceva bella mostra di se’ al centro della nostra Città.
In questi anni, le Amministrazioni  comunali precedenti, – prosegue il Sindaco di Bellizzi – hanno pensato di realizzare di tutto: teatro, cinema, polo per l’ agricoltura ed infine, dulcis in fundo, albergo; ma nulla è stato fatto, se non lasciare che l’amianto (di cui i resti del Consorzio sono ricoperti) facesse il suo corso. Amministrativamente abbiamo assolto ad ogni compito nella più totale trasparenza: un bando pubblico, il rigido rispetto degli standard urbanistici, l’attenzione verso il verde collettivo.
Considerando di imprescindibile importanza l’attenzione ai bambini/ragazzi e il rispetto verso chi ha fatto si che questa “via di passaggio” diventasse una Comunità definita. (La terza età) Conciliando il tutto con l’innalzamento della qualità di vita di un intero quartiere (tra l’altro il più antico) manchevole di ogni standard, che, grazie alla riqualificazione di Piazza Europa, oggi diventa modello per l’intero comprensorio, ora, non ci resta che attendere e consegnare il Sito a Bellizzi ed ai Bellizzesi. L’Ente avrà solo da guadagnare. Sia per quanto attiene alla vivibilità, sia dal lato strettamente pecuniario.
Abbiamo in tutti modi cercato di salvare almeno una parte dell’edificio pre – esistente, – prosegue nella sua dichiarazione il Sindaco di Bellizzia memoria di quanto ha rappresentato per la nostra Comunità, purtroppo l’usura del tempo e l’assenza di ogni forma di salvaguardia dello stesso, hanno reso impossibile il nostro desiderio. Certamente non viviamo sugli allori per quanto realizzato, per me e l’Amministrazione che guido, questa è la normalità. Ora – Conclude Pino Salvioli siamo una giovane Comunità, abbiamo un alto tasso di giovanissimi tra i nostri Cittadini, siamo il Comune più giovane dell’intera Provincia; possiamo dire di avere davanti, di certo, un luminoso e fecondo futuro. Partendo da questo luogo che ha rappresentato per chi ci ha preceduto: il lavoro, la speranza, Bellizzi stessa. Sono proprio questi valori che, siamo certi, saranno i pilastri su cui poggerà idealmente la nuova Piazza Europa.
Bellizzi, 25 ottobre 2013
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente