Eboli – Miracolo! Con la raccolta differenziata aumentano i costi ma non le tasse

Tra errori di previsione e aggiustamenti vari, si va avanti a “toppe” forzate. Per pareggiare i conti sbagliati cosa si è tagliato? quali servizi? quali opere?

Qualche giorno fa, l’Assessore al Bilancio e alla programmazione del Comune di Eboli, con molto zelo, pubblicò i dati economici, della raccolta differenziata. Voce dopo voce ammise con molto candore, che c’era stato un errore di previsione e che a seguito di quell’errore vi era stato un aumento di spesa pari a 600.000 euro, elencando minuziosamente le differenze di spesa. L’assessore, tenne a precisare che nonostante tutto, non ci sarebbe stato nessun aumento della TARSU (tassa rifiuti solidi urbani) e che i cittadini potevano dormire sogni tranquilli.

Niente di male, anzi, sembrerebbe politicamente corretto da parte di un amministrazione, ammettere di aver sbagliato, ma se questo accade spesso, allora bisogna riflettere bene e comprenderne le cause, specie se non ci fosse stato un altro episodio di cattiva gestione contabile, che appena il mese scorso (15 dicembre) ha costretto il Presidente del Consiglio Mario Conte, a convocare urgentemente il Consiglio Comunale e il Sindaco Martino Melchionda, l’Assessore Arturo Marra e tutta la maggioranza ad approvare la “Variazione in via di urgenza al bilancio di previsione per l’esercizio 2008”, correndo anche il rischio, ove mai la Corte dei Conti dovesse fare qualche calcolo. La cifra o “il buco” da tappare, circa 600.000 euro in aggiunta agli altri 600.000 della raccolta differenziata. Nel giro di tre mesi un errore di circa 1.200.000 euro. E i Revisori dei Conti?

C’è poco da fare, dalle nostre parti si dice: l’ascia del compare taglia il ferro. In un paese civile seguirebbero le dimissioni dei responsabili. Da noi invece, chi sbaglia i conti, non solo resta ben saldo al suo posto, ma addirittura potrebbe togliere il posto nei fumetti anche a Mandrake.

Se è così che si amministra, abbiamo tutto il timore di pensare che ci saranno altre sorprese. Comunque la notizia importante è che dal punto di vista contabile il bilancio è a posto, nonostante i recenti “sfondamenti” e i tagli del 3% dei trasferimenti, non ci sarà nessun aumento delle tasse per i cittadini. Straordinario.

Poiché i numeri sono numeri, l’economia è una scienza perfetta, e dietro i numeri e la scienza ci sono anche decisioni politiche, è indispensabile prima di ogni cosa sapere: per “pareggiare” i conti, quelli sbagliati per ben due volte, dove sono stati fatti gli aggiustamenti? che cosa si è tagliato? quali servizi? quali opere? a quali priorità si è rinunciato per quei due errori?

La Giunta Melchionda e la sua maggioranza, dal punto di vista matematico si becca una insufficienza piena, politicamente e finanziariamente invece, merita una sonora bocciatura. Non va bene nemmeno all’opposizione che è praticamente assente, soporiferamente addormentata. Intanto tra soldi spesi senza coperture finanziarie, errori di previsioni, aggiustamenti vari, si va avanti a “toppe” forzate, la distanza tra l’Amministrazione e i cittadini è sempre più grande e la Città va sempre più giù.

3 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. peccato che questi miracoli si registrano solo a eboli dove ce una giunta comunale che lavora per il popolo chissa quale
    speriamo cadi presto e nn faccia altri danni

  2. Solo Marra poteva fare una cosa del genere. Intanto speriamo,come dici tu, che non taglino le cose necessarie. Una cosa è certa: non li voterò più.

  3. la differenziata del personale degli uffici comunali esiste ese esiste quando inizia<?

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente