Di Pietro invoca un “Cambio di marcia” e “indica” Bersani

Di Pietro sceglie Bersani e apre al dialogo e a possibili alleanze.

Il Leader di Italia dei Valori plaude alla partecipazione democratica delle Primarie, apprezza le dichiarazioni di Bersani sul cambio di marcia rispetto al Governo Monti, giudicandole come una condizione imprescindibile per qualsiasi possibile alleanza.

antonio_di_pietro

ROMA – Riceviamo e volentieri pubblichiamo dall’On. Antonio Di Pietro, leader di Italia dei Valori, alcune riflessioni politiche circa i risultati e il valore delle Primarie del centrosinistra. L’ex PM di mani pulite, nel mentre esprime le sue valutazioni politiche, indica nelle posizioni di Pierluigi Bersani una sostanziale convergenza rispetto alla linea politica di IDV, dal momento che il Leader del PD ha dato uno stop ad un eventuale Monti bis e ha espresso la necessità di cambiare marcia rispetto allo stesso Governo Monti.

Il leader di Italia dei Valori esprimendo apprezzamento per le proposte di Bersani, fornisce anche una indicazione politica ai suoi, tuttavia nel mentre riesce anche a intravedere un percorso politico fatto anche di alleanze organiche elettorali, non chiude nemmeno a Renzi, nel momento in cui rimanda a lunedì, a risultato finale rispetto all’esito del ballottaggio Bersani-Renzi, ogni possibile valutazione.

“Moltissimi elettori e simpatizzanti dell’Italia dei Valori – scrive Antonio Di Pietro – hanno partecipato alle primarie perché sono parte del popolo di centrosinistra. Hanno partecipato perché vogliono dare un contributo per indirizzare il centrosinistra su un percorso alternativo a quello seguito, con risultati disastrosi, dal governo di Mario Monti.

Queste primarie sono state un momento di partecipazione democratica molto importante, soprattutto in un Paese dove sta diventando un’abitudine prendere le decisioni fondamentali e insediare i governi senza nemmeno consultare i cittadini. Ieri ha deciso e domenica deciderà di nuovo la base, non qualche conventicola. Quando questo succede è sempre una bella notizia per tutti i sinceri democratici.

Ora mi aspetto che, di qui al ballottaggio, i due candidati rimasti in corsa chiedano al popolo di centrosinistra di scegliere, non tanto tra due persone, quanto tra due progetti politici. In questo modo le primarie saranno l’avvio del percorso di definizione dell’alleanza che si presenterà poi alle elezioni. Quindi, spero che Pierluigi Bersani e Matteo Renzi dicano, in maniera forte e chiara, quale percorso programmatico vogliono seguire e per arrivare a quale obiettivo di governo.

A tal proposito, – aggiunge l’on. Di Pietro fornendo contestualmente l’indicazione ai suoi di schierarsi con Bersani, non chiude a Renzi, nella ipotesi in cui l’esito sovrebbe essere diverso, rimandando il tutto a dopo il ballottaggio – riscontro una notevole corrispondenza tra le proposte di Bersani e quelle che noi dell’IdV abbiamo sempre portato avanti. Bersani ha parlato molto chiaramente di un cambio di marcia rispetto al governo Monti e questa, per noi, è la condizione imprescindibile per qualsiasi possibile alleanza.

Lunedì prossimo, quando gli elettori avranno scelto, l’IdV inizierà un percorso di dialogo con il candidato premier per verificare la possibilità di arrivare a un programma comune e a una collaborazione anche elettorale sulla base di un solo punto fermo per noi irrinunciabile: il superamento dell’esperienza Monti e la discontinuità tra le sue politiche e il programma del centrosinistra.

Roma, 27 novembre 2012

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente