Gerarda Pantalone è la prima donna Prefetto di Salerno.

Cambio al vertice lampo alla Prefettura di Salerno, Gerarda Pantalone è la prima donna Prefetto di Salerno.

A soli tre mesi dalla nomina di Ezio Monaco, Il Ministro dell’interno Cancellieri, ha dato via ad una serie di movimenti ai vertici delle Prefetture italiane. La Pantalone ha collaborato con l’ex Prefetto Marchione.

Maria-Gerarda-Pantalone

SALERNOGerarda Maria Pantalone, è il nuovo Prefetto di Salerno. La prima donna Prefetto di Salerno. Sostituisce dopo solo tre mesi il suo collega Ezio Monaco, che al momento resta a disposizione senza ruolo della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Si tratta di una sostituzione lampo al vertice della Prefettura ma questa nomina è parte di una serie di altre, avvenute in tutta Italia, voluta dal Ministro degli Interni Annamaria Cancellieri. Il giro di nuove nomine ha interessato anche le prefetture di Avellino, Benevento oltre che Salerno.

Gerarda Pantalone prima di essere nominata Prefetto a Siena era distaccata presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri con un incarico di primo piano; così come in precedenza ha svolto gran parte della sua carriera a Roma. Ed è proprio a Roma che il nuovo Prefetto di Salerno, anche se indirettamente incrocia Salerno, lavorando assieme all’ex Prefetto di Salerno, Sabatino Marchionne.

Il passaggio lampo di Monaco non ha potuto fare apprezzare il suo valore, sebbene ha al suo attivo nel corso della permanenza come Prefetto a Caserta, risultati importantissimi, tra cui spiccano gli arresti dei boss dei Casalesi, Antonio Iovine prima e quello di Michele Zagaria poi.


Annamaria Cancellieri Ministro degli Interni


Maria Gerarda Pantalone, 56 anni, originaria di Grazzanise, dirigente esperta e con buona esperienza anche in campo di cooperazione internazionale, dal settembre 2009 è prefetto di Siena. Si parlò di lei già nel settembre scorso quando per raggiunti limiti di età Sabatino Marchione lasciava la sede vacante, la cui breve reggenza fu affidata al vicario facente funzione Giovanni Cirillo fino a gennaio di quest’anno quando è giunse in città Monaco.

L’arrivo del nuovo Prefetto coincide, con un periodo politico e sociale molto burrascoso, le tensioni istituzionali (Termovalorizzatore, Sanità, Aeroporto, Trasporti) che vedono la contrapposizione sempre più crescente tra Ente Provincia e il Comune di Salerno, ma coincide anche con una serie di tensioni nel campo della sanità, il cui Piano estensibile passa attraverso una serie di soppressioni, ridimensionamenti, trasferimenti, accorpamenti e chiusure di Reparti, creando un senso di incertezza negli operatori e di impotenza e cattivi servizi nei cittadini. Le questioni passano anche alle recenti affermazioni della Procura che vedrebbero nuove recrudescenze e nuovi allarmi riguardo alla criminalità organizzata, che starebbe mettendo su nuovi sodalizi in diverse aree della Provincia, non escludendo l’Agro-nocerino-sarnese, ma anche la Piana del Sele, quest’ultima teatro di continui furti notturni nelle abitazioni, di rapine, di spaccio di sostanze stupefacenti e di sfruttamento della prostituzionelungo il litorale costiero.

Il Nuovo Prefetto dovrà tener conto delle connivenze tra politica e malaffare riguardanti anche il recentissimo provvedimento di scioglimento del Comune di Pagani per infiltrazioni malavitose, decisione presa dal Consiglio dei Ministri su proposta del ministro dell’Interno che da tempo monitorava la situazione della cittadina dell’Agro-Nocerino-Sarnese. Per il Prefetto Pantalone sicuramente sono grane e non di poco conto, e se si aggiunge un monitoraggio sulle varie Amministrazioni comunali che stentano ad andare avanti, e se lo fanno, è solo a furia di cambi e ricambi di assessorati, di un vai e vieni di Consiglieri comunalei, di questioni che riguardano incompatibilità dichiarate in seno a diversi Consigli Comunali, mai discussi, affrontati e verificati. Sarà difficile, ma le donne quando affrontanpo i problemi lo fanno sempre con serietà, metologia, decisione ecorrettezza. Ci attendiamo questo e per questo formuliamo al nuovo Prefetto di Salerno Pantalone gli auguri più sinceri ed un: in bocca al lupo.

Salerno, 25 marzo 2012

3 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Saluti e vicinanza.

  2. Auspico che il nuovo prefetto di Salerno si occupi in primis della criminalità organizzata che si nasconde dietro false sembianze di perbenismo e investe ingenti somme di danaro, in apparenza provenienti da lavori redditizi. Pina

  3. Auguro a S.E. Prefetto Gerarda Maria Pantalone il mio più cordiale Benvenuto in questa provincia salernitana dove la mafia è ben nascosta nei posti meno immaginabili …

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente