SINISTRA e LIBERTA' presenta liste e simbolo

A Piazza Farnese è nata “SINISTRA e LIBERTA'”, il cartello elettorale che mette insieme una parte dei Partiti della sinistra che sono rimasti fuori dal Parlamento alle ultime elezioni politiche.

ROMA – L’obiettivo è quello di presentare Liste elettorali nelle prossime consultazioni Europee e di superare la soglia di sbarramento del 4%, un’operazione che dovrebbe essere la nuova “primavera politica” delle sinistre.

“Sinistra e Libertà” mette insieme Partito Socialista, Verdi, Sinistra Democratica, Movimento per la Sinistra di Vendola (ex di Rifondazione) e Unire la Sinistra, gruppo di dissidenti del Partito dei Comunisti italiani (Pdci).

Con la manifestazione di Piazza Farnese, si chiude un processo che è stato elaborato solo dopo settimane di incontri e di accordi, allo scopo di trovare una sintesi, partire per la presentazione del “cartello”, per la presentazione del simbolo e per dare inizio alla campagna elettorale.

L’accordo è stato salutato con soddisfazione da migliaia di elettori e militanti di sinistra che nelle settimane scorse avevano firmato anche un appello pubblicato sul “Il Manifesto”.

Alla manifestazione di oggi hanno partecipato alcune migliaia di persone che hanno sfidato il freddo per ascoltare gli interventi di Nichi Vendola, Grazia Francescato, Claudio Fava, Monica Frassoni, Marco Di Lello e, con un videomessaggio Riccardo Nencini e le testimonianze di uomini di cultura come l’attore Pippo Delbono, il regista Mimmo Calopresti, la giornalista Giuliana Sgrena, il poeta Moni Ovadia. Tra i presenti in Piazza anche Bobo Craxi, Paolo Cento e Michele Giordano.

“Sinistra e Libertà” si presenta con un contrassegno composito. Il simbolo principale sarà quello col Sole che ride dei Verdi, già presente nel Parlamento europeo, in modo da evitare la raccolta delle firme. Nel cerchio compariranno il simbolo dei socialisti europei e quello del Gue, il gruppo comunista.

Come tutte le novità non mancano dubbi e perplessità. Infatti sia i socialisti sia una minoranza dei Verdi non hanno nascosto un fondato timore di realizzare un nuovo partito di sinistra guidato da Vendola, e per bilanciare questa ipotesi, è stata offerta una candidatura a Pannella che invece ha altri progetti con il PD.

Intanto, pare sia stata offerta una candidatura anche al popolare cantautore Antonello Venditti, e che Vendola non sarebbe candidato per Strasburgo, preferendo continuare per il momento a guidare la Puglia, mentre Beppino Englaro, protagonista per anni della battaglia legale per l’interruzione dell’alimentazione forzata e dell’idratazione della figlia Eluana, sarebbe solo un “testimonial” della lista, invece, come annunciato da Marco Di Lello, prenderà la tessera del Partito Socialista..

5 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Questa è l’ultima speranza, sperando che non fanno i salottieri e i “telegenici”. State più vicini alla gente normale.

  2. u maronn ancora i comunisti….ma non erano morti?? ahhauahahauh

  3. Liberatevi di Cento e di Caruso, dite con chiarezza che il posto degli ex brigatisti è la galera e che Castro è un dittatore. E poi ne riparliamo.

  4. ma liberatevi di bobo craxi, piuttosto!

  5. Ma scusate Claudio Fava ha a disposizione una tantum per parlare di elezioni e lo usa per parlare male di Franceschini e del PD, allora non ci siamo ancora! Ci si tratta da nemici ,facendo il gioco della destra che invece è sempre compatta ed è cosi che si consegna il paese alle destre,!!! Complimenti

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente