Battipaglia fuori dal Riequilibrio Finanziario con due anni di anticipo

Battipaglia è uscita dal tunnel del Riequilibrio Finanziario. Il Bilancio da 22 milioni di debiti nel 2013 a 9 milioni di avanzo. 

La Sindaca Cecilia Francese: “Oggi e’ una bella giornata per la Città. Siamo fuori dal tunnel. Battipaglia esce dal riequilibrio con due anni di anticipo! Un risultato straordinario“. 

Cecilia Francese

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – «La Corte dei Conti il 24 novembre, dopo l’ennesimo incontro con l’Amministrazione Comunale ha dichiarato che il Comune di Battipaglia è uscito dal riequilibrio pluriennale al quale aveva fatto ricorso nel 2013 per le sofferenze finanziarie che avevano portato ad un disavanzo di oltre 22 milioni di euro. – Dice la Sindaca di Battipaglia Cecilia Francese a margine della conferenza stampa di stamane – Siamo fuori dal Tunnel! – aggiunge – La Corte dei Conti ha inteso sottolineare la coerenza della azione politica, condotta nella scorsa consiliatura, prendendo atto del fatto che il Comune di Battipaglia chiudeva il rendiconto 2020 con un avanzo di circa 9milioni di euro. Ed ha preso atto, altresì, del grande lavoro compiuto per rimettere in attivo la società Alba, che solo qualche anno fa si presentava sommersa dai debiti; ha sottolineato l’importanza della scelta politica di procedere ad un lavoro di risanamento finanziario muovendosi in stretto rapporto con la stessa Corte».

La Sindaca di Battipaglia, nel suo intervento, ha ricordato che il lavoro attento e meticolosi condotto fra il 2016 ed il 2021, nei suoi cinque anni di Amministrazione, ha portato a risanare il disavanzo che sfiorava i 23 milioni di euro, ed al riconoscimento, e quindi alla copertura finanziaria, di debiti fuori bilancio, di cui nulla si sapeva quando fu avviato il riequilibrio pluriennale, per circa 17 milioni di euro: tutto ciò prima di ricevere il sostegno finanziario.

«Battipaglia esce dal riequilibrio con due anni di anticipo! – ha proseguito la Sindaca Francese – Un risultato straordinario. Dal 2022, quindi, potremo, finalmente programmare l’attività di governo della città.

Certo dovremo muoverci con cautela ed attenzione; – aggiunge la Prima Cittadina di Battipaglia – certo la Corte dei Conti continuerà a monitorarci, ma finalmente non siamo più sottoposti ai 12 vincoli che il Piano di Riequilibrio prevedeva, anche se molti esponenti politici locali per anni, e nella ultima campagna elettorale in particolare, non avendo probabilmente letto quel piano, hanno fatto finta di dimenticarli pur di attaccare una amministrazione che, invece, nel rispetto di quei vincoli ha lavorato per risanare le casse comunali.

  • Ora possiamo programmare le assunzioni di personale, senza sottoporci alle forche caudine della Commissione ministeriale;
  • Ora possiamo ricorrere, eventualmente, a mutui per realizzare opere pubbliche di cui il Comune ha bisogno mantenendo, ovviamente, la massima attenzione sui finanziamenti europei e statali;
  • Ora possiamo verificare la situazione della tassazione Comunale e della copertura della spesa per i servizi a domanda individuale.

Un risultato straordinario per la città, di cui va dato merito al Consiglio Comunale della scorsa legislatura, alla precedente Giunta Comunale, a partire dall’assessore al bilancio, alla struttura tecnica che ha seguito meticolosamente l’indirizzo politico dato! – conclude Cecilia FranceseOggi e’ una bella giornata per Battipaglia».

Battipaglia, 26 novembre 2021

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente