Battipaglia: Reddito di Libertà per le donne vittime di violenza

Reddito di Libertà per le donne Vittime di Violenza. Il Comune di Battipaglia ha pubblicato il Bando

Il fondo è ripartito su base regionale e alla Regione Campania sono stati assegnati € 345.87,00. La domanda va presentata all’Inps per il tramite del Comune. Una indennità mensile che corrisponde a 400 euro per un massimo di 12 mesi.

Reddito di Libertà

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Si informa la cittadinanza che il Governo ha stanziato un milione di euro nel fondo per il Reddito di Libertà per le donne vittime di violenza, ai sensi dell’art.105-bis del decreto legge n.34/2020, convertito, con modificazioni, dalla legge n.77/2020. Il fondo è ripartito su base regionale e alla Regione Campania sono stati assegnati € 345.87,00. La domanda va presentata all’Inps www.inps.it per il tramite del Comune, completa della dichiarazione del Centro Antiviolenza (che attesta il percorso di emancipazione e autonomia intrapreso dalla donna) e l’attestazione dello stato di bisogno straordinario ed urgente (ai sensi dell’art.3-comma 4- del DPCM 17/12/2020) da parte dell’assistente sociale comunale.

Il Reddito di Libertà è una forma di sostegno particolare dedicata a tutte le donne vittime di violenza, che garantisce alle donne in difficoltà, seguite dagli appositi centri antiviolenza, un’indennità mensile che corrisponde a 400 euro per un massimo di 12 mesi, un aiuto finalizzato all’indipendenza delle donne vittime di violenza, tramite contributo INPS, con lo scopo di integrare tramite percorsi specifici le donne vittime di violenza nel tessuto lavorativo, favorendone l’indipendenza economica. Un aiuto a favore sia delle donne con figli che per le donne senza figli, residenti in Italia, che si trovano in una condizione di vulnerabilità maggiore, anche a seguito della crisi economica sopraggiunta in seguito al particolare periodo storico causato dalla pandemia, così come si specifica nella circolare n.166 del 08-11-2021.

Poca cosa, ma è un inizio, che arriva proprio in concomitanza della “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne” che si celebra il 25 novembre. Una cifra simbolica, che non potrà mai ripagare i segni indelebili dell’anima a tutte le donbe che hanno subito qualsiasi tipo di violenza, immaginando a tutte le altre che ancora sono “legate” e che non riescono a liberarsi.

Manifesto

Modello di domandia

Battipaglia, 21 novembre 2021

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente