Disservizi ufficio PPTT di S. Cecilia di Eboli: Conte protesta con Poste Italiane

Mancanza di operatori. Mario Conte scrive a Poste Italiane s.p.a. per i disservizi all’Ufficio Postale di S. Cecilia.

Mario Conte, Candidato Sindaco di Eboli: “E’ inaudito che l’ufficio postale  di S. Cecilia di Eboli, su  cui grava un’utenza di circa 15.000 abitanti, oltre quelli di passaggio da  due anni abbia un solo operatore allo sportello invece dei tre previsti.”

Ufficio Postale Santa Cecilia Eboli

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – «Il sottoscritto Mario Conte, quale abitante  della località  S. Cecilia di Eboli ed anche nella veste di candidato Sindaco unitamente ai rappresentanti delle le liste Città Del Sele, Eboli 3.0 La Città in Comune e Uniti Per il Territorio, – si legge in una lettera inviata a Poste Italiane di Roma e Salerno e al Ministero dell’Economia e Finanza avente ad oggetto: “disservizi ufficio postale in loc.tà S. Cecilia di Eboli” – segnalano l’ennesimo disservizio dell’Ufficio Postale locale che nella giornata di ieri è rimasto chiuso fino alle ore 11,00 per mancanza di operatori allo sportello mentre nella data odierna l’operatività di un unico sportello si è avuta solo alle ore 10 circa.

Mario Conte

A prescindere dai sopra segnalati disguidi assolutamente inaccettabili, gli esponenti  evidenziano che detto ufficio opera  con un solo sportello dei tre allestiti, con grave disservizio per gli utenti che sono costretti a lunghe file e perdita  di tempo che sottraggono alle loro attività. – prosegue Mario Conte nella elencazione delle problematiche che affliggono i cittadini del popoloso Quartiere di Santa CeciliaE’ inaudito che l’ufficio postale  di S. Cecilia di Eboli, su  cui grava un’utenza di circa 15.000 abitanti, oltre quelli di passaggio, con migliaia di rapporti postali, milioni di depositi, dotato di A.T.M. che consente il prelievo di decine  di migliaia di euro al giorno che è anche sportello amico  per oltre  duemila extracomunitari,  da  due anni abbia un solo operatore allo sportello invece dei tre previsti.

Pertanto, si chiede  ai responsabili  di Poste Italiane a voler provvedere all’implementazione del personale necessario  per l’efficiente e corretto funzionamento  dell’Ufficio postale  di S. Cecilia di Eboli  in modo da porre fine ai disagi e al  disservizio  per migliaia di cittadini. – conclude Mario Conte ed i responsabili delle sue tre liste – La presente viene inviata per conoscenza  al MEF quale azionista di maggioranza  di Poste Italiane per quanto di sua competenza».

Di sicuro, questa sera, alle ore 20.30, al comizio che Mario Conte terrà al Largo Aristotele di Santa Cecilia si parlerà anche dei disservizi dell’Ufficio Postale.

Eboli, 21 settembre 2021

8 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Il risveglio del capriolo nobile.
    C’è voluta la tornata elettorale per far svegliare l’avvocato addormentato visto che questo problema dell’ufficio postale di santa cecilia lo viviamo da anni e nonostante i numerosi appelli e segnalazioni nessuno ha trovato una soluzione.
    Oggi a pochi giorni dalle elezioni arriva il capriolo della nobile dinastia e lo trasforma in uno spot elettorale.
    Il risveglio repentino non gli ha fatto comprendere che di proteste sull’argomento ce ne sono state già tante e mai nessuno gli ha messo un colore politico perché essendo un servizio pubblico è di tutti e per tutti ed è stupido dare alla battaglia una collocazione politica.
    Ma oramai la dinastia nobiliare è talmente convinta di avere ancora potere che fa propaganda anche sul vuoto cosmico.
    Liberateci da questa zavorra decennale per favore.

  2. La città e le periferie si vivono 365 giorni l’anno, non soltanto nel periodo elettorale, ecco perché poi la gente si allontana dalla politica, non vuole essere l’aratro atto a concimare consensi e poteri altrui!
    Chi non perora il suo quartiere, figurarsi gli altri, che sono distanti mentalmente e fisicamente!
    2021 l’anno del risveglio?

  3. Sono d’accordo con i primi 2 commenti e aggiungo :
    quando il primo commentatore dice liberateci commette un errore perchè ognuno di noi deve compiere il proprio docere civico andando a votare contro queste persone e deve cercare di convincere il maggior numero di persone a fare lo stesso ;
    in merito al secondo commento e all’allontanamento della gente dalla politica è proprio il risultato che si vuole raggiungere , si cerca in ogni modo di allontanare le persone perbene dalla politica così restano sempre gli stessi ad occuparsene con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti.
    E’ indispensabile che tutti andiamo a votare scegliendo chi rappresenta il cambiamento e tutti attivamente devono cercare di coinvolgere quante più persone possibile. Questo è lo spirito civico e tutti si devono impegnare e non dire ad altri di farlo dipende da ognuno di noi.

  4. Scusate ma perché non ve la prendete con quelli che in questi anni, pur avendone avuto il potere (Sindaco-assessori-consiglieri e Commissario), non hanno fatto nulla per risolvere il disservizio?

    • Ma i due parlamentari, tra cui il rampollo, cosa hanno prodotto per Eboli, stanno al governo a 14.000 euro mensili? Chiedo per 40.000 abitanti, grazie.

  5. @Eboli+altri La media dell’elettore ebolitano è e rimarrà sempre la stessa,ti danno ragione quando parli e gli spieghi cose di buonsenso e poi va a votare quello che gli ha promesso qualcosa.I candidati che di volta in volta si propongono a governare questo paesucolo sono imbarazzanti,approssimati,impreparati e talvolta anche un bel pò ladri ma sono l’espressione della cittadinanza.Se poi la gente li vota pure di che ci vogliamo lamentare?
    Il destino di Eboli è finire nel giro di pochi anni come quei comuni depressi della Calabria,in mano a piccoli ras più o meno pregiudicati,dove prima o poi vanno via tutti e chi resta muore nel silenzio.

  6. Da questo momento tutti i post che non sono attinenti i vari argomenti proposti negli articoli non verranno apprivati. Lo stesso vale per quei post che contribuiscono a seminare solo odio e tendenti a peggiorare il clima politico e renderlo velenoso. Ne talpoco quei post che vorrebbero creare ad arte campagne a favore o contro i candidati o che siano denigratori e offensivi oltre che menzognieri.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente