Piazza della Libertà: Dal sogno alla realtà

Il Governatore De Luca, a 15 anni dalla progettazione inaugura Piazza della Libertà: “La Piazza sul mare più grande e più bella d’Italia e d’Europa“. 

Vincenzo De Luca: Ho realizzato un obiettivo di vita, ho legato la mia vita a quest’opera”. Il Sindaco Napoli: “La apro alla citta’, ai miei concittadini e a quanti vorranno onorarci della loro presenza”. On. Piero De Luca:Piazza della Libertà, un sogno che si realizza! On. Tofalo (M5S): “Per l’inaugurazione di Piazza della Libertà violata la legge. Esposto all’Agcom”. 

Il filmato è stato realizzato da Pupia

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – Dopo anni di denuce e di indagini, oggi il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca con il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli ha inaugurato Piazza della Libertà tra centinaia di persone, salernitani e non che si sono recati tra i colonnati del “Crescent” per non perdersi la “prima” della “Piazza sul mare più grande e più bella d’Italia e d’Europa“, come lo stesso Governatore ha detto orgoglioso e commosso De Luca che poi ha raccontato la storia della piazza e del suo degrado ai presenti la cerimonia. “Un’opera cosí in Italia si realizza ogni 500 anni”.

Questa piazzaha spiegato Vincenzo De Lucaha una superficie di 28mila metri quadri che e’ esattamente la dimensione di piazza San Pietro ma con le aree di ingresso arriva a 40mila metri quadri e puo’ ospitare 100mila persone. E’ una cosa unica in Italia e in Europa. Ci sono altre piazze grandi ma sul mare no. Abbiamo voluto realizzare il parcheggio interrato, abbiamo immaginato al di sotto della piazza due passeggiate all’altezza del mare. Vi sono una trentina di negozi pronti per la prossima estate. Intanto abbiamo regalato alla città di Salerno altri 500 metri di lungomare”. 

Piazza della Libertà – Vincenzo De Luca e Vincenzo Napoli-inaugurazione

 

Un lungo intervento quello del Governatore che sicuramente avrà degli strascichi come hanno preannunciato i 5Stelle, specie se legano l’inaugurazione di ieri alla messa di San Matteo di oggi. Strascichi e polemiche che non impediscono a De Luca di andare avanti e nel suo discorso sono stati tanti i riferimenti. Sia quello dell’autonomia politica dei salernitani e di Salrtno verso i potentati e sia rispetto all’orgoglio di essere un popolo che ha subito grandi ferite sociali, e li non sono mancati i richiami ai dolorosi avvenimenti di cui all’alluvione del ’54 e alle sue drammatiche conseguenza.

Ho realizzato un obiettivo di vita, – De Luca continua non nascondendo affatto i suoi principali sogni trasformati in obiettivi che ora sembrano realizzati – ho legato la mia vita a quest’opera. Non mi sono mai scoraggiato, in nessun momento. Sono stati anni pesanti. Come sapete in questo Paese per realizzare un’opera pubblica ci vuole una fatica immane, a volte atti di eroismo. Quindici anni per sognare una citta’ diversa e per realizzarla, per fare di una citta’ media del Sud, una citta’ europea”.

Abbiamo voluto questa piazza anche per un altro motivo perche’ quasi settanta anni fa a Salerno e in Costiera Amalfitana ci fu una alluvione con centinaia di morti. Qui a Santa Teresa, portati da fiumi di fango, arrivavano i corpi dei nostri concittadini. Questo per noi salernitani e’ un luogo sacro. Piazza della Libertà si chiama così anche per rivendicare l’autonomia e l’orgoglio dei salernitani nei confronti di potentati politici che per anni hanno cercato di tenerci in una condizione di subalternità.

Questa è la piazza delle donne e degli uomini liberi che non hanno padroni politici. Per questo piazza della Libertà”.

Vincenzo Napoli e Vincenzo De Luca- Piazza della Libertà

Per me e’ la piazza piu’ bella del mondo. – ha proseguito De Luca – È una giornata storica quella di oggi. Nel 2009 abbiamo presentato con Bofil il progetto preliminare di questa piazza. Sono passati 15 anni da quando l’abbiamo immaginata. I nostri cittadini questo pezzo di Salerno non lo conoscevano. Era un luogo proibito, questo. Non c’e’ stata nessuna grande opera cosi’ partecipata in Italia e che ha coinvolto cosi’ tanto i nostri concittadini, a proposito di democrazia. Poi e’ cominciato il calvario della progettazione: siamo in Italia.

I turisti scenderanno dalla Stazione Marittima e da piazza della Liberta’ arriveranno a piedi nel centro storico.  – ha aggiunto ancora De LucaNon c’e’ al mondo una stazione turistica in pieno centro. E’ qualcosa di straordinario e stupendo. Questa opera deve attrarre turismo ed economia. A questa piazza sono legati centinaia di posti di lavoro per le attivita’ commerciali sulle commerciali, per la gestione del parcheggio. Si e’ fatta un’opera straordinaria”.

A Vincenzo De Luca si è aggiunto il Sindaco Vincenzo Napoli il quale non ha mancato di salutare tutti gli attori che hanno contribuito a questo grande progetto del Crescent e della splendida Piazza della Libertà consegnata al Comune di Salerno che “La apro alla citta’, ai miei concittadini e a quanti vorranno onorarci della loro presenza. – annunciando poi che – Domani sara’ celebrata qui la messa del Santo Patrono, San Matteo. Si rendera’ onore a questa tradizione, con un ingresso libero per quanti vorranno ascoltare la cerimoniaL’ingresso sara’ libero per chi vorrà assistere alla cerimonia religiosa perché San Matteo appartiene a tutti i cittadini salernitani”.

Per l’occasione verranno sistemate nel piazzale cinquemila sedie per chi volesse assistere alla Messa che officierà il segretario di Stato Parolin in onore di San Matteo.

Dopo quella del Governatore e del Sindaco di Salerno si aggiunge anche l’On. Piero De Luca che sottolinea:- “Piazza della Libertà, un sogno che si realizza! – e aggiunge – In un clima di grande emozione e partecipazione collettiva, è stata inaugurata una delle Piazze sul mare più grandi, moderne, suggestive ed emozionanti al mondo.

La sua apertura è un monito, ancor più in questa fase di ripartenza dopo la pandemia, a non mollare mai, ad andare avanti con coraggio, passione e determinazione per rendere sempre più bello e competitivo il nostro Paese. Lanciamo con forza da Salerno, dalla Campania, dal Sud, questo messaggio di speranza e fiducia nel futuro. – conclude Piero De Luca – Fieri di Salerno. Fieri della Campania. Fieri del Mezzogiorno. Fieri dell’Italia”.

Angelo Tofalo

Ma come aveva già preannunciato o meglio “avvertito” arriva anche la bocciatura  all’inaugurazione di Piazza della Libertà da parte dell’On. del Movimento 5 Stelle Angelo Tofalo: “Con l’inaugurazione Piazza della Libertà: Violata la legge. Esposto all’Agcom. Attendiamo l’intervento delle autorità competenti”.

Trovo inaccettabile la violazione della normativa di propaganda elettorale, non solo perché mortifica il principio della par condicio tra le varie forze politiche contendenti, ma soprattutto perché interferisce negativamente sul libero processo di formazione democratica del consenso, oltre a rendere la città più brutta. Mi preme denunciare che si utilizzano, inoltre, 100 mila euro di fondi regionali, quindi pubblici, per allestire un palco, si potevano dare alla mensa per i poveri”. Così il deputato del MoVimento 5 Stelle, Angelo Tofalo, in merito all’inaugurazione di Piazza della Libertà a Salerno, che annuncia un esposto all’Agcom. “Incassata la grave violazione di questa Giunta comunale, che ancora una volta aggira e non rispetta le regole, ora attendiamo, con urgenza, l’intervento delle autorità competenti per ciò che attiene l’impiego di soldi pubblici spesi come comunicazione istituzionale per finanziare una manifestazione spot per la campagna elettorale”, prosegue Tofalo.

“La dinastia deluchiana piega, svilisce e usa le istituzioni a suo piacimento ai fini della lotta politica – denuncia Tofalo – E’ un fatto gravissimo anche in considerazione del fatto che quell’evento è stato finanziato con denaro pubblico. L’inaugurazione di Piazza della libertà è un pacchiano spot per le elezioni comunali, pagato a loro insaputa dai salernitani e dai cittadini campani – evidenzia – concluso con un mega buffet”, dice ancora il deputato. “Il sindaco uscente, resta commissariato dalla famiglia De Luca che ancora una volta, a gamba tesa, interviene nella campagna elettorale di Salerno, addirittura tagliando nastri di opere pubbliche che sono nella disponibilità del Comune di Salerno. La storiella del finanziamento regionale resta fine a se stessa. Solitamente le opere di una città vengono inaugurate dal loro primo cittadino, cosa che a Salerno non può avvenire, in questo periodo, in considerazione della campagna elettorale in corso. – conclude l’On. Tofalo – Una vera presa in giro che mortifica tutte le Istituzioni, nessuna esclusa”.

Salerno – Piazza della Libertà – Inaugurazione

Salerno, 21 settembre 2021

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente