500 milioni di euro per il Nuovo Aetoporto di Pontecagnano

Pioggia di Milioni di euro per il nuovo Aeroporto di Pontecagnano. Ad annunciarlo è il Governatore De Luca. 

I numeri per il nuovo aeroporto di “Salerno Costa d’Amalfi”: 17,5 milioni di passeggeri stimati; 500 milioni di investimenti; 8.500 nuovi posti di lavoro; 150 milioni l’anno la crescita del Pil. Il Sindaco Lanzara: “Pontecagnano è al centro di questo progetto, che  ci consegnerà un potenziale immenso in termini di occupazione, turismo, crescita, economia ed innovazione”. Cammarano e Gaudiano (M5S): “L’aeroporto di Pontecagnano sarà rilanciato grazie nostro lavoro”. 

Nuovo Aeroporto di Salerno – Prete-De Luca – Cascone

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – Piovono i miliardi per la riqualificazione dell’Aeroporto di Salerno Costa d’Amalfi. Ad annunciarlo è stato un raggiante Governatore della Campania Vincenzo De Luca in una conferenza stampa appositamente convocata presso il Mediterranea Hotel di Salerno, snocciolando numeri e cifre da capogiro, ma anche prospettive future che rilanciano il secondo scalo campano sia per i viaggiatori che per le merci.

Vincenzo De Luca

Bisogna puntare sulle infrastrutture per la modernizzazione e fare di Salerno una città europea, oltre che creare un contesto che attiri investimenti privati. – ha dichisrato De Luca nel corso della Conferenza stampa – La Regione per Salerno ha investito quasi 1miliardo e mezzo di euro, quando ritorno a Salerno da fuori ho la sensazione di stare in Svizzera, non perché non ci sono criticità ma ho la sensazione di respirare un altro clima”.

La riqualificazione dell’aeroporto di Salerno prevede il prolungamento della pista di volo fino a 2.200 metri. Questo consentirà l’atterraggio e il decollo di aerei di grandi dimensioni e di cargo che potranno volare anche di notte. Ma gli interventi non riguarderanno solo la pista all’ampliamento dei piazzali aeromobili, al potenziamento del Terminal Aviazione commerciale, alla realizzazione del Terminal Aviazione generale con i relativi parcheggi, al riordino della viabilità interna al sedime aeroportuale e la realizzazione di un deposito carburanti. Per realizzare le opere in cantiere saranno espropriati 50 ettari di terreno.

Giuseppe Lanzara

Ieri, presso il Mediterranea Hotel, è stato presentato un piano aggiornato sui lavori in corso della nuova rete aeroportuale.  – Ha dichisrato più che soddisfatto Sindaco di Pontecagnano Faiano Giuseppe Lanzara (PD) a seguito dell”incontro con la stampa convocato nella mattinata di ieri dal Governatore Vincenzo De Luca17,5 milioni di passeggeri stimati; 500 milioni di investimenti; 8.500 nuovi posti di lavoro per una crescita del Pil di 150 milioni all’anno previsti: numeri che danno la percezione di quanto la modernizzazione delle infrastrutture possa incidere sulla crescita del territorio. Il nostro comune è al centro di questo progetto, che consegnerà alla nostra città un potenziale immenso in termini di occupazione, turismo, crescita, economia ed innovazione. Lieto, come sempre, di contribuire ad iniziative di questo calibro, – conclude Giuseppe Lanzarache premiano la regione Campania, la provincia di Salerno ed il nostro territorio, destinato a trasformarsi ed evolversi in tempi sempre più stretti“.

E così dopo anni di investimenti sbagliati ed inutili e gestioni miopi e senza futuro, oltre che le varie guerre politiche che hanno visto volare dalla pista di Salerno solo stracci, ecco che finalmente mettendo in moto i soldi, quelli veri, e soprattutto indicando anche i tempi precisi di realizzazione dei lavori, si interviene massicciamente a dare un futuro certo allo scalo aeroportuale Salerno Costa d’Amalfi.

Felicia Gaudiano-Michele Cammarano

Per i nuovi massicci investimenti sullo scalo aeroportuale di Pontecagnano sono intervenuti anche il Consigliere regionale Michele Cammarano e la Sen. Felicia Gaudiano del M5S i quali hanno dichiarato: Se la Campania avrà finalmente un secondo aeroporto, una nuova rete aeroportuale, 17,5 milioni di passeggeri entro 5 anni, 500 milioni di investimenti, 8.500 nuovi posti di lavoro per una crescita del Pil di 150 milioni all’anno previsti lo dobbiamo all’incessante lavoro che è stato prodotto presso il ministero dei trasporti dai nostri rappresentanti parlamentari. A dispetto dei ventennali annunci della politica locale e regionale che continuano ancora oggi, siamo riusciti a ottenere che il ministero dell’Economia firmasse la concessione ventennale necessaria a rendere operativo al 100% l’aeroporto “Costa d’Amalfi”. Una svolta non soltanto per il territorio della provincia di Salerno e le sue aree interne, ma per l’intero Meridione”. – concludono Cammarano e Gaudiano – “Far partire questo progetto consentirà, da oggi, di operare finalmente su una programmazione turistica di ampio respiro in grado di destagionalizzare i flussi e generare più ricchezza per gli operatori

Salerno, 7 settembre 2021

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. 120, 350, 500, rilanciano in milioni di euro neanche fossero noccioline. Questo presidente si vanta di finanziamenti come se fossero soldi suoi, e tutti a pendere dalle sue labbra, dimenticando che la realizzazione di infrastrutture di questa portata hanno un costo che va ripartito su tutto il territorio, in tantissime forme, e che possono essere sostenibili solo con studi seri e complessi, economici, sociali, e infiniti settori produttivi. Ma davvero è conveniente far arrivare più gente nella nostra area geografica? Davvero ancora pensiamo che lo sviluppo passa attraverso il consumo? Davvero crediamo che la Costiera Amalfitana possa ospitare più gente di quella che arriva ogni giorno dell’anno? Davvero pensiamo che il Cilento mantenga il suo fascino quando è invaso da milioni di turisti? Davvero vale solo la logica “Las Vegas”? Chi fa questi progetti di fattibilità, le Valutazioni di Impatto Ambientale? Gli stessi che hanno lavorato alla fattibilità del primo progetto dell’aeroporto di Pontecagnano, che oggi (parole del presidente) è in perdita di 4 milioni di euro l’anno? Chi prese quella decisione? Quali politici, quali tecnici? Non è chiaro che è stato un fallimento? Non solo nessuno paga il fallimento, ma rilanciano con investimenti ancora più importanti, incarichi più grossi, maggiori voti.
    Chiamatela col suo nome: speculazione.

  2. Tre anni fa il governatore De Luca al quale piace fare il cabaret au Lira TV annunciava la realizzazione, con investimenti di circa 400 milioni di euro, di un ospedale che sarebbe stato il fiore all’occhiello di tutto il bacino del mediterraneo.
    Oggi con 500 milioni e dopo 40 annidi annunci vari farà decollare, impresa ardua per un aereoporto, lo scalo di pontecagnano.
    In occasione delle campagne elettorali milioni di euro a dritta ed a manca, posti di lavoro a josa ma passato il santo passata la festa.
    Il repertorio cabarettistico si esaurisce qui.
    Caro Rafaniello fatti sentire da chi non ti conosce!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente