PSI: Il tradimento PD “È banditismo”

Il PSI: Uno schifo! Un vero schifo. Sia chiaro: questa non è politica. È banditismo.

“Abbiamo proposto un candidato alla coalizione ma si è capito subito che le logiche di scelta non erano politiche ma, nel migliore dei casi, padronali”. 

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – «Nel breve volgere di un pomeriggio a pochi giorni dal deposito delle liste, con gli attacchini ancora intenti ad affiggere i manifesti elettorali, il PD tradisce Damiano Capaccio, lo stesso candidato che aveva imposto un mese fa, e si allea con Cuomo per mero calcolo elettorale. – si legge in una nota del PSI di Eboli – Un calcolo sicuramente sbagliato ma, evidentemente, utile agli interessi di qualcuno. Lo ha fatto nel peggiore dei modi: senza una discussione, senza un dibattito. Chi e come ha deciso?

Rendiamo l’onore delle armi a Damiano Capaccio, un candidato che stava conducendo una buona campagna elettorale, pulita, non urlata e tesa ad unire più che a dividere la città. Intento comune che abbiamo apprezzato fin da subito. Purtroppo si è fidato delle persone e del Partito sbagliato. – prosegue la nota dei socialisti – Resta il suo comportamento esemplare così come resta la magra figura di un Partito che ha inquinato la campagna elettorale fino ad oggi. Speriamo che sia finita qui, ma mancano ancora 2 giorni e con il PD può succedere di tutto!

Il centrosinistra ad Eboli è completamente polverizzato e la colpa ha un nome e un cognome: Partito Democratico. Mentre in altre realtà si riesce a fare sintesi ad Eboli è solo tradimenti, promesse di incarichi e gettoni di partecipazione. Questa non è politica, Eboli non lo merita. – prosegue ancora ma nota socialista rivolgendosi direttamente al corpo elettorale – Ora tocca a te, ebolitano libero e autonomo. – aggiunge –
Se vuoi scacciare i banditi dalla politica ebolitana e se vuoi che il tuo futuro non venga deciso sulle convenienze di qualcuno o di qualche famiglia, c’è un modo: non votare questi cialtroni.

Il Psi ha fatto una scelta di coraggio, si è presentato ai cittadini in maniera trasparente, con il suo programma (qualcuno conosce il programma del PD?). Abbiamo proposto un candidato alla coalizione ma si è capito subito che le logiche di scelta non erano politiche ma, nel migliore dei casi, padronali. Abbiamo ringraziato e preferito un percorso libero, autonomo e lontano da queste logiche, le stesse che hanno portato Eboli alla morte civile. – conclude la nota del Partito Socialista Italiano di Eboli – Il 3 e 4 ottobre fai una scelta libera e autonoma, vota Partito Socialista Italiano, sostieni Giancarlo Presutto Sindaco di Eboli e scacciamo questi banditi fuori dalla nostra Città».

Eboli, 2 settembre 2021

14 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Quoto la nota socialista tranne nel punto dove elogia e rende a Capaccio, dal comportamento esemplare, l’onore delle armi, dimenticando però che lo stesso è ancora candidato.
    L’elettore mosso da un senso di pietà potrebbe essere indotto a votare Capaccio visto che il PD “gli ha fatto la bua”.
    Presutto ha fornito un assist a Capaccio anche se ha centrato in pieno e ben definito “Banditismo” il tradimento del PD.
    Ricordiamoci che il PD non è nuovo a queste cose, lo aveva fatto sfiduciando Melchionda, quindi, non è la prima e non sarà nemmeno l’ultima volta che avrà occasione di dimostrare tutta la sua inaffidabilità.
    La città di Eboli ha bisogno di una svolta che i Deluchiani e Cuomo non offrono.

    • Il PSI un partito satellite del PD deluchiano, sarà richiamato all’ordine e quei quattro votarelli (sic), andranno a chi di dovere!
      Memorandum Maraio, seg. naz. PSI alter Ego del Governatore

  2. LA COSA PIÙ DEMENZIALE di questa campagna elettorale è rappresentata dal fatto che è stata seminata nel paese la quasi certezza che DAMIANO CAPACCIO SI ERA RITIRATO DALLA COMPETIZIONE!!! Qualcuno addirittura ha ipotizzato un passaggio di CAPACCIO verso CUOMO. Davvero la fantapolitica impallidisce di fronte ai seminatori di odio di bugie, di tradimenti ebolitani.
    Il tradimento PDS rappresenta l’ultimo anello di un imbarimento della vita politica di questo martoriato paese. BENE HA FATTO IL PSI a denunciare la situazione ed a elogiare il comportamento di Capaccio. Ma potrebbe fare ancora di più ALLEANDOSI NELLA COALIZIONE CHE LO SOSTIENE.

    • Non date udienza, non perdete tempo, Capaccio e Presutto non escono: titoli di coda!

    • La cosa più demenziale è solo questa:che persone assenti sulla scena pubblica vogliono ritornarvi con la protervia di essere seguiti, mi sembra Come l’inizio del campionato di calcio tutti quanti pensano di piazzarsi ho di vincere lo scudetto e addirittura pure i più scarsi di salvarsi senza tante difficoltà; poi inizia il campionato e arrivano i gol e le scoppole.
      Dunque uscendo dalla metafora, è aprendo le urne ci renderemo-ranno conto di come tante persone che si credevano attori principali non sono state neanche comparse.
      Ma si sono limitate a vedere il loro triste spettacolo.

  3. La cosa “Demenziale”, invece, è che persone le quali hanno calcato per anni il sipario della politica senza fare una “Beata Mazza” per la nostra città di Eboli ancora hanno la faccia di presentarsi.
    Almeno tra gli anni 80 e 90 tra socialisti e democristiani tante famiglie si sono raddrizzate ma dal 1995 in poi non s’è capito più nulla.
    Cardiello, Cuomo, Rosania, Aita ma che Kaiser hanno fatto?

    • Eboli non ha avuto un de mita un colombo u mastella, qui nessuno ha fatto nulla per la collettività ma soltanto piaceri privati.
      Dunque chi dice il contrario o è in malafede o non conosce la storia Ordunque al ballottaggio Cuomo e Pio sembra quasi scritto

  4. E meno male caro Ballottaggio che Eboli non l’ha avuto un politico come De Mita che con un colpo di mano da definirsi, a mio modesto parere, furto di destrezza, portò la Fiat ad Avellino scatenando i moti Ebolitani che videro il blocco di autostrada e ferrovia.
    Non spendo parole a proposito di Mastella non c’è bisogno!
    Chi ha cercato di fare qualcosa per la collettività Ebolitana ad esempio il “porto Canale” ed il sele navigabile con un investimento dallo stato di 500 miliardi delle vecchie lire ha visto la proposta bocciata in consiglio comunale dalla giunta anomala Urso – Aita (PCI-DC).Se Carmelo ha sistemato solo due persone su quattro a famiglia ed ha fatto poco allora analizziamo cos’hanno fatto dal 1995 ad oggi i politici Ebolitani che hanno impostato le campagne elettorali senza un programma ma solo latrando vergognosamente contro Carmelo Conte e visto che “Ballottaggio” la storia la conosce vediamo se è in malafede oppure no.
    Nel caso di un ballottaggio Pio- Tonino chi perderà saranno in ogni caso gli Ebolitani.

    • Caro Ciccio, o ci fai o ci sei!
      Magari avessimo avuto dei politici lungimiranti finalizzati a costruire il benessere comune e non a fare il classico piacere personale, avremmo avuto infrastrutture, avremmo avuto servizi, avremmo avuto delle aziende, dunque degli asset durevoli nel tempo per tutti e non per gli amici degli amici.

  5. Caro Baloo ma dove credi di vivere nella Silicon Valley?
    Credo che tu non sappia come funziona l’Italia.
    Poi basta girare lo sguardo alle aree industrali post anni 80′ o sulla vicina e più industrializzata Battipaglia con le chiusure PAIF – Moplefan etc. per rendersi conto che abitiamo non più nell’Italia del Sud ma nel Nord Africa.
    Le uniche risorse che ci restano sono l’agricoltura ed il turismo con lo sfruttamento della fascia costiera per il resto possiamo iniziare ad emigrare.
    I politici lungimiranti li abbiamo avuti, dal 1995 in poi non ne abbiamo avuti più.

    • x cicciotto cartofer: Le liste di Conte non sono un grnachè, partite già male

  6. Mi chiedo, curiosando tra i vari interessanti articoli di questo blog, ma tutti questi interventi degli (non tanto) ultimi giorni, sono scritti da battitori liberi o da gente che si danna perché pensa che poi troverà una sistemazione o avrà un tornaconto?
    Il tenore dei loro articoli è la cartina al tornasole di una parte ancora viva, purtroppo, dell’elettorato.
    Quella peggiore, che alla faccia del colore politico, andrà a votare solo per una speranza personale. Che spesso tale rimane. Epperò per ingraziarsi il divino di turno, devono dar prova che si sono per lui spesi, con forza e livore.
    Stiamo messi male, non solo per certi candidati, ma anche per questi mendicanti di mestiere che possono votare laqualunque solo per interesse personale e, purtroppo, anch’essi sono elettori.

  7. Chiedo scusa caro Perdente ma cosa c’entra il tuo post su questo Topic?
    Tu parli di liste mentre qui si discute del tradimento de PD che, secondo Presutto, è banditismo

  8. Se ci mettiamo a parlare di liste è finita, alle prossime elezioni parleremo ancora delle liste alla comunali 2021.
    Indagati dalla procura, rinviati a giudizio, citati a giudizio della corte dei conti.
    Qui non ce ne usciamo più.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente