EBOLI: Diritto di voto negato ai disabili

EBOLI – Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota politica inviataci dal coordinamento elettorale di Cariello Sindaco, la quale denuncia l’impossibilità di poter raggiungere i seggi da parte di portatori di handicap poiché posti ai piani superiori di un seggio elettorale.

……………….  …  ………………

VERGOGNA!

Assurdo. Inconcepibile. Risulta difficile trovare aggettivi appropriati per esprimere quanto constatato questa mattina al seggio di rione Pescara, allestito presso l’Istituto Professionale per il Commercio. Urne posizionate al primo piano della struttura. Nessuna considerazione per i diversamente abili e anziani, ai quali, di fatto, è stata negata la possibilità di esercitare un DIRITTO – DOVERE, di svolgere a pieno il ruolo di cittadini attivi.

Un passo indietro che non stentiamo a definire vergognoso, non degno di una società che si definisce civile, ancor meno di chi pensa di governare (e bene) e che, di fatto, ha pianificato e predisposto la dislocazione dei seggi. Abbiamo raccolto, in tutta la giornata di ieri, le lamentele di diversamente abili e anziani che, giunti presso l’Istituto di rione Pescara, si sono trovati di fronte alla più penosa delle barriere architettoniche immaginabili.

Impossibile raggiungere il seggio posto al primo piano della struttura. Impossibile poter esprimere la propria preferenza, quel voto libero che rende ogni cittadino partecipe e che, ancor prima, è baluardo di democrazia, di quell’uguaglianza – esente da preconcetti e bassezze culturali – propria della segretezza con cui si svolgono le operazioni. Tutto ciò, il sentirsi parte attiva, il sentirsi completamente integrati, la dignità, l’amor proprio, la coscienza di poter determinare, decidere e programmare il proprio futuro, E’ STATO NEGATO.

A questo punto ci chiediamo, evitando giri di parole: chi è l’intelligente che ha pensato di porre un seggio al primo piano di un edificio irraggiungibile da chi è portatore di disagi fisici o anziano con difficoltà? Chi, tanto sensibile e dotato di tatto sopraffino, ha dimenticato che una comunità è composta da tutti i suoi membri, come un corpo unico in cui ogni organo è indispensabile?

Quale accortezza, da parte di chi si propone e ripropone alla guida della città!

Stigmatizziamo in modo più che fermo quanto verificatosi ieri a di scapito, ripetiamo, di un DIRITTO – DOVERE per tutti, riservandoci il dovere di DENUNCIARE agli organi competenti quanto accaduto.

Aborriamo il senso di trascuratezza, di menefreghismo e di superficialità dato da chi ha pensato bene di NON DOVER PENSARE, di non dovere avvalersi della facoltà di ragionare.

Condanniamo, senza possibilità d’appello, il comportamento di chi ha di fatto violato la dignità della persona, ferito i suoi sentimenti, scritto una pagina infamante per la storia della nostra comunità.

Coordinamento Massimo CARIELLO SINDACO

13 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. ma come mai tutto questo interesse solo nel giorno delle elezioni? kissà quanti vutariello sta perdendo cariello alla 167……

  2. cariello non basta stigmatizzare bisogna applicare il potere amministrativo e sanzionare gli autori del disagio
    p.s. tale stato di cose potrebbe essere stato previsto
    ricordalo se diverrai sindaco

  3. ma qualcuno mi spiega perchè OGNI COSA che fanno Cariello ed i suoi, anche quando riguarda una denuncia di palesi e manifeste limitazioni di democrazia e partecipazione, è cosa ingiusta, strumentale, disonesta, demoniaca? Mentre la Casta che ha amministrato questa città gettandola nell’immobilismo e relegandola a strumento di attuazione di propri fini personalistici, è considerata baluardo della moralità… ragazzi, ma cerchiamo di renderci conto di chi ha veramente manipolato,strumentalizzato,minacciato,comprato i voti..nel silenzio degli uffici comunali…e che stigmatizzando cariello a priori, diffonde questi luoghi comuni raramente surrogati da conoscenze effettive nella gente..cercando di delegittimare un candidato che fa paura.
    dai, è questione di senso critico.

  4. E quando lui era assessore al Comune e in Provincia non poteva interessarsi di rimuovere tali barriere architettoniche? Se ne ricorda solo oggi quando si va a votare? Populismo su populismo: chi ha avuto posti di potere da 20 anni, non può lamentarsi poi se le cose vanno male.

  5. PROPONGO ANTI – DOPING PER CARIELLO: ha usato il verbo “stigmatizzare”!!!!!
    Un dubbio: si riferirà per caso alle stimmate procuratosi a furia di blaterare del suo programma di turismo religioso? San Cosimo, san Vito, Santa 167 ..?

  6. @ enzo
    veramente queste proteste si fanno da anni,solo ke le amministrazioni “varie ed eventuali” ci ignorano!i due ragazzi nn hanno votato.se vogliamo metterla nei termini del tuo ragionamento, i voti persi sono 2…ma nn per cariello, per la dignità umana e per la democrazia!!!!

  7. Scusate, qualche domanda. Dato che nella scuola in questione frequentano le lezioni decine di alunni….chiedo: c’è mai stata una protesta eclatante per difendere il diritto allo studio dei diversamente abili?? qualcuno si è mai incatenato ai cancelli, per protestare contro le barriere architettoniche?? ci sono state mobilitazioni di massa e le associazioni (qualcuna schierata!) sono scese in strada??? Grazie.

  8. E’ VERO I DISABILI HANNO IL DIRITTO SACROSANTO DI VOTARE
    E QUESTA SOCIETA NON MOSTRA INTERESSE PER TALI PROBLEMI …MA ANCORA PIU RESPONSABILI SONO QUELLI CHE ….ESSENDO I PALADINI DELLA DISABILITA’ ….PER 364 GIORNI PENSANO A COSE DIVERSE ( MONEY) ED 1 GIORNO I DIFENSORI DELLA MORALITA…………………….SIC!

  9. c’e tutto questo schifo solo perchè si è candidato cariello…..qualkuno ha paura e ha contribuito allo schifo!!

  10. @ caterina concilio,,,,,, forse hai ragione e forse no, mi spiego meglio, se un presidente di seggio sposta un seggio per far votare 2 disabili questo sarebbe da apprezzare…. ma loro hanno detto di no……se la legge ha chiamato i pompieri per far mettere delle passerelle per farli votare e loro si sono rifiutati questo è da apprezzare….ma loro hanno detto di no….ma ti sebra giusto aver impegnato 10 agenti in 3 giorni per sedare risse e manifestazioni pilotate ad arte in un seggio elettorale? Io mi domando e dico ma quando costa una campagna elettorale?????

  11. io ho dovuto accompagnare una sig.ra al piano dei seggi al professionale…l’avrei fatto cmq, ma nn sn di certo qst i modi di allestirli…all’agrario c’era un sig. col gesso ad 1 gamba…e ha dovuto prendere l’ascensore…cmq sia credo e spero in Massimo

  12. eboli esiste oppure esisteva una associazione che tutelava esi preocupava prima dove allestivano i seggi per i diversamente abili oggi vedo che le persone che si doveno interessare delle problematiche non sono all’altezza di portare avanti una associazione e allora dico che la colpa e di gestisce una associazione e non si preocupa del vero volantariato a eboli si vede che hanno tutti le tasche piene e se ne fregano di chi soffre

  13. @enzo
    la questione è ke ogni cittadino ha diritto a votare nel seggio di appartenenza. tutti i seggi devono essere predisposti in modo da permettere il voto a ki ha delle difficoltà(ti parlo anke di anziani, cardiopatici,donne in stato interessante,ecc).avere dei seggi “differenziati” nn è un vanto…e neanke decidere all’ultimo momento di mettere passerelle o simili…inoltre molti elettori nn sapevano ke il seggio fosse al primo piano perkè fino alle ultime elezioni era allestito al piano terra…

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente