Eboli: 10^ edizione dell’Infiorata

Domenica 3 giugno a Eboli: Processione del “Corpus Domini” e 10^ edizione dell’Infiorata in Piazza Borgo.

Ogni anno con l’Infiorata, in onore della Vergine Maria, si rinnova la tradizione religiosa grazie al contributo di studenti e docenti dei Liceo Artistico di Eboli e al comitato di quartiere “Borgo”. I fiori offerti dai vivai della Piana del Sele saranno trasformati in opera d’arte figurativa, che faranno da manto per il passaggio dell’Ostia consacrata.

10 Infiorata Eboli

10 Infiorata Eboli

di Marco Naponiello
per POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Domenica 3 giugno, come da antica tradizione, migliaia di fedeli e turisti partecipano alla processione del Corpus Domini, con partenza dal Santuario dei Santi Cosma e Damiano, nel Centro Antico della città, ed arrivo alla chiesa Collegiata di Santa Maria della Pietà, a pochi metri dalla centrale piazza della Repubblica.

Preludio alla manifestazione artistica  è la Processione del “Corpus Domini” ossia La Solennità del Santissimo Corpo e Sangue di Cristo  comunemente conosciuta con la denominazione latina appunto del Corpus Domini (“Corpo del Signore“), o variante del Corpus Christi (“Corpo di Cristo”), tipica dei Paesi in lingua inglese e spagnola, tra le solennità maggiori dell’anno liturgico della Chiesa Cattolica Apostolica Romana, tale ricorrenza istituita da Papa Urbano IV nel 1264. Dopo la celebrazione religiosa e come di tralatizia consuetudine, si ammira un tappeto di fiori con plurime raffigurazioni di soggetti religiosi, dunque a tema specifico, di pregevole fattura che impiega per diverse ore artisti e volontari del quartiere, nella realizzazione di un mosaico floreale policromatico e sezionale, che senza esagerazione fa rimanere ad ogni edizione gli astanti “a bocca aperta”.

Infiorata Eboli

Infiorata Eboli

La tradizione religiosa della “Infiorata”, vuole che tali decorazioni siano nate a Roma nella prima metà del XVII secolo espressione comune della Festa Floreale, ossia nella Basilica Vaticana per volontà di Benedetto Drei, il responsabile dell’epoca della Floreria vaticana e di suo figlio Pietro, poi continuata in periodo Barocco dal grande architetto Gian Lorenzo Bernini. La prima infiorata che si trova negli annali fu allestita per il Corpus Domini del 1778. Da quel momento in poi divenne tradizione cattolica strutturata in tutto il mondo, ma manifestazioni similari e non cristiane si ritrovano nella tradizione Buddista con i Mandala, tanto per citarne ricordiamo quella di be, in Giappone ed in Tibet.

La location prescelta ad Eboli, gode di una valenza storica non di poco conto, infatti era lo slargo dove per secoli si svolgeva il mercato civico, ossia “Piazza Mercato” adesso la più conosciuta come Piazza Borgo, la quale ricade nel percorso della Processione ma è anche una delle località topiche degli accessi dell’antica Città di Eboli. Infatti in questo piazzale sin dalle prime ore del mattino si realizzano realizzeranno delle composizioni in estemporanea, specificamente con una tecnica diretta senza i classici cartoncini preparatori, per impegno commendevole dei giovani studenti-artisti del “Carlo Levi” adiuvati come detto dai cittadini del posto del Comitato Porta Borgo, presieduto da Damiano Trovato, i quali contribuiscono sia alla selezione dei petali floreali (fiori offerti dai floricultori locali) che nella delicata posa sul grande tappeto al disopra del manto stradale, in un clima seppur torrido, di sentita Festa popolare che come dicevamo, raccoglie universali ed entusiastiche approvazioni, in un felice connubio tra Storia Arte e Cultura.

10 Infiorata Eboli

10 Infiorata Eboli Eboli

L’itinerario della processione passa per Piazza Borgo dove si realizza l’Infiorata, quest’anno giunta alla decima edizione: l’intera piazza è ricoperta di petali di fiori di ogni specie e colore, formando un percorso artistico d’immagini sacre dove può passare solo il sacerdote che sostiene l’ostensorio e le persone che sorreggono il baldacchino. L’infiorata nata in onore di questa processione così amata dagli ebolitani, è organizzata dai docenti e studenti del Liceo Artistico “Carlo Levi” di Eboli e dal Comitato “Porta Borgo” e si avvale della collaborazione artistica di madonnai ed artisti provenienti da tutta la Regione.

La processione segue un percorso, lungo il quale sono presentate piccole cappelle realizzate con tende e lenzuola con all’interno piccoli altarini, dove il corteo si ferma e tutti genuflessi cantano le litanie del Santissimo Sacramento. Sui balconi si espongono le coperte più belle in segno di festa, di atto di riverenza, per il passaggio di Gesù Eucaristia, e si lanciano petali di rose. La processione procede lentissima e spesso si ferma perché davanti al Corpo di Cristo vengono “passati” i bambini, tra la commozione dei genitori, per ricevere la benedizione eucaristica.

PROGRAMMA

  • ore 19.00: celebrazione della Santa Messa presso il Santuario dei Santi Cosma e Damiano
  • ore 19.40: partenza della processione dal Santuario dei Santi Cosma e Damiano

Itinerario: Piazza Santi Cosma e Damiano

  • Via Santa Sofia – Via Gaetano Genovese – Piazza San Nicola – Via Don Paolo Vocca – via Borgo (controsenso) – Piazza Borgo – Via Apollo XI – Via Unione Sovietica – Via Vittorio Veneto – Via Giacomo Matteotti – Via Umberto Nobile – Via Bruno Buozzi – Piazza Giovanni Paolo II – Viale Amendola – Piazza della Repubblica – Chiesa Collegiata di Santa Maria della Pietà.
  • ore 21.00: conclusione della processione con la preghiera e benedizione nella chiesa collegiata di Santa Maria della Pietà.
10^ Infiorata Eboli

10^ Infiorata Eboli

Eboli 27 maggio 2018

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente