Campania: Tzunami a 5Stelle travolge De Luca, PD e FI: Ecco gli eletti

Svolta elettorale a 5 stelle. La ribellione alle radici della protesta. Sconfitta l’arroganza dispotica e familistica di De Luca.

La Campania e Salerno voltano le spalle al PD, a De Luca e a Renzi. Il M5S con Di Maio, Fico, Tofalo e Cioffi conquista la totalità dei collegi uninominali Camera e Senato, si attende una conferma anche nel proporzionle. Clamorosa sconfitta per Piero De Luca: solo terzo a Salerno. Ombre lunghe sui Democrat. Ecco tutti gli eletti Camera e Senato.

DiMaio-Fico

DiMaio-Fico

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

NAPOLI – Non fosse stato per Marzia Ferraioli candidata del centrodestra nel Collegio uninominale di Agropoli, che ha sconfitto l’ex Sindaco di Agropoli Franco Alfieri del PD, e la “finta” consulente economica della Merkel Alessia D’Alessandro, sarebbe stato cappotto per il Movimento Cinque Stelle, e invece sono stati solo 32 collegi su 33, comunque un risultato che passerà alla storia. In Campania, nella terra del familismo politico e dell’arroganza deluchiana, il Movimento 5 Stelle ha sfiorato l’en plein, segno inequivocabile di una ribellione silenziosa ma decisa nei confronti di quella sfacciata gestione di un “capo” e di un Partito che hanno perso la testa e soprattutto perso il senso della misura e della realtà e il legame con i suoi elettori.

Piero De Luca-Franco Alfieri

Piero De Luca-Franco Alfieri

Come per i collegi uninominale camera, anche in quelli legati al sistema proporzionale, e alle percentuali di voti ottenuti dai vari listini dei partiti il Movimento Cinque Stelle in Campania ha fatto incetta di seggi sia al Senato e sia alla Camera. E proprio grazie a questi collegi proporzionali che alcuni sconfitti di “lusso” nel maggioritario, come Piero De Luca, il figlio del governatore della Campania Vincenzo De Luca, che nonostante sia giunto solo al terzo posto nel collegio di Salerno è stato recuperato, appunto, grazie al “paracadute” del listino nel collegio plurinominale di Caserta, nel quale il papà lo aveva inserito, in cambio della cessione nei listini salernitani Camera e Senato, di diversi collegi “paracadute” per alcuni leader come Matteo Renzi, Marco Minniti, Gianni Pittella. E così per l’arroganza di De Luca il PD non ha nessun senatore e nessun deputato che rappresenti la provincia di Salerno. Mentre la Piana del Sele, il fronte antimmonnezza ha eletto ben tre parlamentari l’ebolitano Federico Conte in Liberi e Uguali, Nicola Acunzo di Battipaglia per il M5S, e Cosimo Adelizzi per il M5S, anch’egli ebolitano. E il figlio di De Luca? Sarà l’incubo che tormenterá le notti dei Democrat.

roberto-vincenzo-piero-de-luca

roberto-vincenzo-piero-de-luca

E così come è stato recuperato De Luca, è accaduto lo stesso a Paolo Siani, il fratello di Giancarlo il giovane giornalista de Il Mattino ucciso dalla camorra. Siani era capolista del listino Napoli 2 e sebbene sconfitto nel collegio uninominale dell’Arenella riuscirà comunque a sedersi in parlamento. Sconfitto a Salerno nel collegio uninominale Senato anche il Deputato uscente Tino Iannuzzi che dopo tre legislature è costretto ad uno stop, strasconfitto dal senatore uscente del M5S Andrea Cioffi, Che tra l’altro è stato eletto anche nel proporzionale. Con il meccanismo delle surroghe sarà ripescato anche il Giornalista Gigi Casciello, forzista della prima ora, e Felicia Gaudiano del M5S, se rispettivamente Marzia ferraioli e Andrea Cioffi optano per l’uninominale. Elezione anche per Federico Conte, il quale pur non passando nell’uninominale ha conquistato il Seggio nel Collegio plurinominale. E tra nuovi ingressi, sonore sconfitte ecco chi si rivede: Luigi Cesaro alias “Giggin a purpett” che traghettato a Salerno riesce insieme alla moglie di Mastella ad essere eletto.

Ecco tutti gli eletti nei collegi del Senato:

Collegio Uninominale Campania – 01
Collegio 01 (Benevento) – Danila De Lucia (M5S) 114.051 / 44,53%
Collegio 02 (Caserta) – Vilma Moronese (M5S) 154.427 / 53,00 %
Collegio 03 (Avellino) – Ugo Grassi (M5S) 154.427 – 53,00%

Collegio Uninominale Campania – 02
Collegio 04 (Giugliano) – Maria Domenica Castellone (M5S) 140.015 / 53,42%
Collegio 06 (Casoria) – Raffaele Mautone (M5S) 152.953 / 58,51%
Collegio 07 (Napoli Circ.7) – Franco Ortolani (M5S) 108.189 / 53,16%
Collegio 08 (Napoli Circ.19) – Paola Nugnes (M5S) 94.134 7 49,04%

Collegio Uninominale Campania – 03
Collegio 05 (Portici) – Francesco Urraro (M5S) 91.861 / 43,66%
Collegio 09 (Torre Del Greco) Virginia La Mura (M5S) 111.741 / 49,51%

Provincia di Salerno

  • Collegio Un. 10 (Salerno) Andrea Cioffi (M5S) 123.893 / 42,53%
  • Collegio Un. 11 (Battipaglia) Francesco Castiello (M5S) 91.937 / 38,00%

Ecco tutti gli eletti nei collegi della Camera:

Collegio Uninominale Campania 1 – 01
Collegio 01 (Giugliano) – Salvatore Micillo (M5S) 87.829 / 57,92%
Collegio 03 (Acerra) – Luigi Di Maio (M5S) 95.219 / 63,41%
Collegio 04 (Casoria) – Vincenzo Spadafora (M5S) 88.093 / 59,40%
Collegio 09 (Pozzuoli) – Andrea Caso (M5S) 73.175 / 50,05%

Collegio Uninominale Campania 1 – 02
Collegio 05 (Napoli Circ.7) – Doriana Sarli (M5S) 56.753 / 48,01%
Collegio 06 (Napoli Circ.28) – Rina De Lorenzo (M5S) 68.519 / 62,09%
Collegio 07 (Napoli Circ.9) – Raffaele Bruno (M5S) 45.558 / 43,00%
Collegio 08 (Napoli Circ.19) – Roberto Fico (M5S) 61.819 / 57,57%

Collegio Uninominale Campania 1 – 03
Collegio 02 (Nola) – Silvana Nappi (M5S) 59.569 / 47,99%
Collegio 10 (Portici) – Gianfranco Di Sarno (M5S) 63.397 / 55,96%
Collegio 11 (Torre Del Greco) – Luigi Gallo (M5S) 68.104 / 54,37%
Collegio 12 (Castellammare) – Catello Vitiello (M5S) 60.324 / 46,58%

Collegio Uninominale Campania 2 – 01
Collegio 01 (Benevento) – Angela Ianaro(M5S) 60.555 / 44,32%
Collegio 02 (Ariano Irpino) – Generoso Maraia (M5S) 55.642 / 42,90%
Collegio 06 (Avellino) – Michele Gubitosa (M5S) 62.611 / 44,14%

Collegio Uninominale Campania 2 – 02
Collegio 03 (Caserta) – Antonio Del Monaco (M5S) 90.512 – 54,52%
Collegio 04 (S.M.Capua Vetere) –Giuseppe Buompane (M5S) 65.373 / 43,74%
Collegio 05 (Aversa) – Nicola Grimaldi (M5S) 86.419 – 52,76%

Collegio Uninominale Campania 2 – 03 (Provincia di Salerno)

  • Collegio 07 (Scafati) – Virginia Villani (M5S) 71.257 44,83%
  • Collegio 08 (Salerno) – Nicola Provenza (M5S) 67.635 / 40,84%
  • Collegio 09 (Battipaglia) – Nicola Acunzo (M5S) 57.458 / 41,85%
  • Collegio 10 (Agropoli) – Marzia Ferraioli (Cdx) 45.302 / 34,60%

Gli altri 38 deputati e 18 senatori saranno eletti nei vari Collegi proporzionali e saranno pubblicato man mano che i dati saranno ufficiali. Per intanto tra i Parlamentari attribuiti al Collegio Plurinominale di Salerno risulterebbero eletti:

  • tre del Movimento Cinquestelle in ordine di lista Angelo Tofalo, Anna Bilotti e Cosimo Adelizzi;
  • Uno va a Forza Italia con Enzo Fasano, Marzia Ferraioli;
  • un altro a Fratelli d’Italia con Edmondo Cirielli;
  • uno alla “Lega con Salvini Premier” con Gianluca Cantalamessa;
  • Uno al Pd con Marco Minniti.
  • Un LeU Federico Conte

M5S

Forza Italia

Lega

FdI

Pd

LeU

Completato lo scrutinio e l’assegnazione nazionale dei seggi anche nei singoli collegi proporzionali per il Senato della Repubblica ecco di seguito gli eletti in Provincia di Salerno: tre per il M5S, Sergio Puglia, Luisa Angrisani, Andrea Cioffi; 2 per FI, Luigi Cesaro, Alessandrina Lonardo; uno FdI-An Antonio Iannone: Uno PD Gianni Pittella.

M5S

FI

FdI-An

PD senato

Politiche 2018-risultati generali

Politiche 2018-risultati generali

Napoli, 6 marzo 2018

3 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Perfetto!

  2. BANDIERA ROSSA NON SVENTOLA PIU’. L’EUROPA E’ UN CIMITERO DI SOCIALISTI O PRESUNTI TALI –

    DALLA FRANCIA ALLA SPAGNA, DALLA GERMANIA ALLA GRECIA. MANCAVA GIUSTO L’ITALIA – LONTANI GLI ANNI DELL’EUROSOCIALISMO DEI GONZALES E DEI MITTERAND

    IN ITALIA LEU + PAP+ ALTRI NON ARRIVANO NEANCHE AL 5%, GIUSTA UNA SERIA ANALISI COME NONOSTANTE UNA CRISI ORAMAI DIVENUTA NORMALITA’, LA SINISTRA NON SFONDI E SI SIA FATTA SUPERARE NELLE TEMATICHE SUE CLASSICHE, DALLA DESTRA.

    TROPPO DISTANTI DALLA REALTA’, AGGRAPPATI AL TERZOMONDISMO MODAIOLO,BASTIAN CONTRARI PER DILETTO E CON ESPONENTI DI SINISTRA SOLO A PAROLE E DI DESTRA INVECE NEL PORTAFOGLI, SONO DIVENTATI POCO CREDIBILI PER NON DIRE INVISI ALL’ELETTORATO

  3. Il governo lo deve fare chi ha vinto. Gli italiani con il loro voto hanno stabilito che il PD deve stare all’opposizione, lo dice uno che ha votato PD

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2018 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente