Battipaglia: Un pungolo dall’Associazione “Cittade” per l’Amministrazione Francese

A quasi un anno dalle Elezioni amministrative tutto  rimane immutato per L’Associazione “Cittade” pungola l’Amministrazione Francese.

Per “Cittade”: “A Battipaglia si vive il dualismo della Città raccontata e della Città percepita!” Questa la dura critica alla Sindaca Cecilia Francese ed alla sua Squadra di Governo cittadino, per non aver concretizzato ancora quel “Cambiamento di Rotta” promesso in campagna elettorale.

Associazione Cittade

Associazione Cittade

di Marco Naponiello
POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – L’Associazione culturale “Cittade”, operante con successo da diverso tempo nel territorio battipagliese e che si definisce come un luogo  aperto di aggregazione e di confronto, dalla cui sana dialettica si auspica possa concretizzarsi un forte impegno civico finalizzato al bene comune, attraverso l’individuazione delle progettualità da mettere in campo per la vivibilità e lo sviluppo socio-economico del territorio. Tutto questo partendo sempre attraverso la promozione della Cultura in ogni sua forma e rendendo protagonisti della discussione qualsiasi cittadino che abbia la volontà di uscire dal proprio ambito di azione individuale,  manifestando al contempo, un impegno civico da devolvere alla collettività.

Cittade-Associazione-Battipaglia

Cittade-Associazione-Battipaglia

Partendo dunque da questo nobile presupposto, l’associazione “Cittade”, ha promosso diversi incontri-dibattiti tesi alla crescita di una coscienza civica, come  la recentissima rassegna “Se il Mondo fosse Donna”ospite la scrittrice libanese di fama internazionale Joumana Haddad, tenutosi nel Salotto Comunale il 29 u.s. ed andando un po’ più indietro nel tempo nella stessa location, specificamente il 27 marzo sempre di quest’anno, un interessante Convegno – discussione sul “Riutilizzo dei beni Confiscati alla Camorra”, presenti diversi alti Magistrati e Procuratori Generali della Repubblica https://www.massimo.delmese.net/?s=associazione+cittade, palesando cosi un dinamismo socio – culturale che la posizionano tra i civici consorzi, più attivi in tutta la Provincia di Salerno.

Ma negli ultimi giorni il sodalizio battipagliese, volge il suo severo sguardo all’interno delle “mura cittadine”, ed  oggetto delle analisi critiche è la gestione in toto della Città di Battipaglia, da parte della Sindaca Cecilia Francese e della Maggioranza che ad essa fa capo, parimenti lamentando (a quasi un anno dall’entusiastica elezione “in rosa” dell’endocrinologa al vertice amministrativo dell’industrioso centro della Piana del Sele), un mancato “cambio di passo” rispetto al recente passato.

Nella fattispecie, l’Associazione “Cittade”, pur non entrando in questioni specifiche di gestione della “Cosa Pubblica”, stigmatizza una dicotomia tra il “declamato” dagli Amministratori ed il “rilevato” dai cittadini ovvero:A Battipaglia si vive il dualismo della città raccontata e della città percepita! e pertanto sulla falsariga di queste riflessioni, il vertice associativo ha diramato un comunicato stampa che volentieri pubblichiamo.

“Una Città che ci viene raccontata in netto contrasto con quella percepita. – Si legge nella breve ma piccata nota associativa – Non è più tempo della Città raccontata, le elezioni si sono concluse un anno fa. Enunciare i buoni propositi serve a poco. Ancora meno giustificare le difficoltà.”

“Abbiamo bisogno di percepire i cambiamenti, sentirli, respirarli, – continua la breve dissertazione di Cittadeognuno in maniera diversa a secondo della sensibilitàà e delle esigenze. Vogliamo girare per la nostra Città e accorgerci che c’è in atto un cambiamento, una rivoluzione gestionale, una evoluzione che crei spiragli per un miglioramento socio-economico e culturale.

Invitiamo l’amministrazione a mettere in atto – termina il comunicato- quanto indicato nel suo programma, certo in maniera graduale, magari alcuni punti non sono di facile ed immediata realizzazione ed altri sono stati disattesi, ma chiediamo che quanto ancora possibile venga attuato.”

“Il tempo della Città raccontata è finito già da un po’, è ormai tempo della Città percepita!”

Battipaglia, 9 giugno 2017

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente