Napoli:Ecco la prima Giunta Manfredi

Il Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi questa mattina al Maschio Angioino, ha presentato la Giunta comunale. 5 donne e 6 uomini. Ecco gli Assessori.

Giunta in tempi rapidi e di grande profilo politico e culturale per il “futuro di Napoli”. Con Manfredi che si trattiene per se 10 deleghe, la Vice Sindaca Mia Filippone, e tra gli Assessori i Prof. Cosenza, Baretta e Lieto, il ritorno della Armato e Marciani. Tra i primi obiettivi, personale e macchina organizzativa. Le dichiarazioni. 

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

NAPOLI – Il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi questa mattina nella Sala dei Baroni del Maschio Angioino ha presentato la sua Giunta composta da 11 assessori, 5 donne e 6 uomini. Il Vice Sindaco con delega all’Istruzione è la Preside Mia Filippone. Accolto da un fragoroso applauso, Manfredi ha presentato ad uno ad uno gli assessori e le relative deleghe loro attribuite, lasciando a sequelle alla Cultura; Porto; Pnrr, Finanziamenti europei e Coesione territoriale; Grandi Progetti; Personale; Organizzazione; Decentramento; Digitalizzazione e innovazione.

Una Giunta in tempi rapidissimi e di grande profilo politico e culturale quella del neo Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi per il “futuro di Napoli”, a partire dalla Vice Sindaca Mia Filippone, agli Assessori i Prof. Cosenza, Baretta e Lieto, con il ritorno della Armato e Marciani. Bene anche per il Questore Antonio De Jesu, sperando si ricordi di celebrare il prossimo 25 aprile la Festa della Liberazione così come non ha fattto da Commissario prefettizio della Città di Eboli e sperando anche chieda scusa, da uomo delle Istituzioni, per non essersi ricordato

Ecco gli undici Assessori e le loro relative deleghe:

  • Mia Filippone Vicesindaco con delega all’Istruzione e Famiglia
  • Pier Paolo Baretta, al Bilancio
  • Edoardo Cosenza, Infrastrutture e mobilità
  • Laura Lieto, Urbanistica
  • Paolo Mancuso, Ambiente e mare
  • Luca Trapanese, Politiche sociali
  • Antonio De Jesu, Polizia municipale e legalità
  • Teresa Armato, Turismo e Attività produttive
  • Chiara Marciani, Politiche giovanili e del lavoro
  • Vincenzo Santagada, Salute e verde
  • Emanuela Ferrante, Sport e Pari opportunità.

Gaetano Manfredi

“… abbiamo la necessità di rimettere in moto la macchina comunale che ha due grandi criticità: la situazione del bilancio e quella del personale dove c’è un grande deficit. Dobbiamo operare in maniera rapida rispetto alle necessità. Abbiamo la necessità di poter mettere in campo la nostra capacità di riorganizzazione amministrativa per rispondere a tutte le emergenze che abbiamo davanti”.

Uno dei temi prioritari  sarà quello delle periferie della città dove dobbiamo garantire capacità di sviluppo, qualità dei servizi, equità. Dobbiamo fare in modo che tutti i cittadini della nostra amata Napoli si sentano uguali con stessi diritti e doveri”.

“Voglio parlare di futuro – riprende Manfredi – una città che riparte bene amministrata, che è capace di cogliere a testa alta le occasioni che verranno nei prossimi giorni e mesi, dal nuovo quadro sostegno comunitario e il piano nazionale di ripresa e resilienza e i fondi per la coesione. Una città che mette in campo le migliori competenze per dare risposte concrete. La nostra sarà una sfida collettiva. Io rappresento tutti i napoletani. Oggi è finito il tempo della campagna elettorale e della propaganda dobbiamo lavorare insieme con i cittadini“.

Due le criticità, la mancanza del personale e il bilancio, ho chiesto a Ifel di fare una due diligence su bilancio e personale nelle prossime settimane, in modo da avere un quadro preciso della situazione. Non abbiamo ancora il bilancio consolidato approvato. Questo determina impossibilità da parte mia di fare alcuna nomina, a cominciare dal capo di gabinetto e dello staff. Stiamo lavorando per i 141 vigili in scadenza, a cui daremo una risposta”. “Siamo anche in attesa di avere il modello decentrato del Pnrr“.

Nomina Asessori Sindaco Manfredi

Dobbiamo essere chiari – prosegue – non siamo in grado di affrontare il Pnrr e i fondi europei col personale che abbiamo. Serve personale qualificato per gestire i progetti e sostenere le progettazioni o andremo in grandi difficoltà. Questi sono problemi che hanno tutte le amministrazioni, ma noi in particolare. Il Comune di Napoli ha solo 19 dirigenti di ruolo. Gli altri dirigenti sono scaduti e hanno avuto una proroga temporanea di pochi mesi. Dobbiamo ricostruire la macchina amministrativa. Per questo ho deciso di tenere la delega al Personale“.

“Abbiamo escluso la possibilità del dissesto, ma ci sono condizioni che lo rendono inevitabile. Io sono convinto che la città non ha bisogno oggi di un dissesto. Non è una situazione che ci possiamo permettere. Credo che il 95% dei comuni che sono andati in dissesto sono tornati poi in dissesto. Si tratta di un modello che non funziona. Per Natale vedremo di creare qualcosa. Chiederemo anche la collaborazione di privati e sponsor. Ognuno deve mettere un pezzo di se per dare una risposta ai napoletani”.

Abbiamo bisogno di almeno un migliaio di persone per rimettere in carreggiata Napoli. – Aggiunge ancora il Primo cittadino di Napoli – Non solo al Comune ma anche alle Municipalità. Oggi non riusciamo a tenere aperti gli uffici dell’Anagrafe, questo è inaccettabile. Ad oggi partiremo con le risorse di personale che abbiamo, dovrebbero arrivare risorse fresche dal Concorsone regionale. –Conclude Gaetano ManfrediMentre abbiamo necessità di mantenere i vigili in scadenza. Abbiamo bisogno di personale tecnico per le tematiche legate al Pnrr. Abbiamo necessità di definire il nuovo quadro dirigenziale che è estremamente povero. Abbiamo tanti vincoli“.

Arrivano le prime dichiarazioni.

L’On. Luigi Iovino responsabile regionale rapporti interni del M5S: “Giunta Napoli, nomi di valore per risollevare le sorti della città. Manfredi ha scelto la migliore squadra possibile. Nel pieno rispetto degli annunci fatti fin dai primi giorni di campagna elettorale, il sindaco Gaetano Manfredi ha messo in piedi la migliore squadra possibile per il Comune di Napoli. Nomi che in comune hanno un altissimo profilo e un grande amore per la città, requisiti indispensabili per risollevare le sorti del nostro capoluogo, da troppi anni isolato e ai margini del Paese. Alla nuova giunta faccio gli auguri di buon lavoro, certo che, sotto la guida di una persona di grande autorevolezza e competenza come Gaetano Manfredi, sapranno costruire per la città di Napoli un futuro degno del suo grande popolo”.

Gaetano Manfredi Sindaco di Napoli

Sala dei Baroni-nomina assessori giunta Manfredi

Napoli, 22 ottobre 2021

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente