Vallo della Lucania: Il M5S chiude la campagna elettorale con Castiello, D’Alessandro e Adelizzi

Chiusura a Vallo della Lucania della Campagna elettorale del Movimento 5 Stelle.

Il candidato al collegio uninominale Senato di Battipaglia Castiello e la candidata all’unminominale Camera agropoli D’Alessandro, con Adelizzi candidato Camera pluribominale al Cineteatro La Provvidenza di Vallo della Lucania, lanceranno il loro ultimo appello elettorale.

M5S-Chiusura campagna elettorale Vallo della Lucania

M5S-Chiusura campagna elettorale Vallo della Lucania

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

VALLO DELLA LUCANIA – Questa sera chiusura della Campagna elettorale anche per il Movimento 5 Stelle che con i candidati al Collegio uninominale Camera dei Deputati di Agropoli e Senato della Repubblica di Battipaglia rispettivamente Alessia D’Alessandro e Francesco Castiello, che insieme al Candidato alla Camera nel collegio plurinominale Cosimo Adelizzi e il Consigliere Regionale Michele Cammarano, che sta contribuendo alla campagna elettorale con una serie di iniziative in tutta la provincia di Salerno, lanceranno l’ultimo appello al voto.

Cosimo Adelizzi

Cosimo Adelizzi

Appello che non cancella affatto il percorso e i toni che si sono tenuti in questa che a memoria degli esperti è di sicuro.la più brutta campagna elettorale della storia della nostra giovane repubblica. Ognuna delle forze politiche e tutti i candidati, in linea con i loro leader nazionali, hanno accuratamente evitato ogni confronto, proponendo programmi confusi e incompleti rispetto alle problematiche del Paese, ma pericolosamente e maledettamente uguali, nei titoli ovviamente, atteso che il sostegno alla “titolistica” è praticamente nullo e talvolta confuso, specie nei soliloqui a cui si sono sottoposti i candidati.

Una campagna elettorale che non ha nascosto le chiari differenze sia tra le varie coalizioni, ma soprattutto nelle stesse, e se nel centrodestra non fanno misteri a combattersi aspramente Berlusconi e Salvini sul Premierato; nel centrosinistra non si è da meno tra i crescenti sostegni a Gentiloni contrapponendolo.a Renzi; lo stesso, seppur velatamente accade nel M5S dal momento in cui Di Battista, che aspirava ad essere indicato Premier anziché Di Maio,  e pur non candidandosi si è speso in lungo e in largo mettendosi in qualche modo “al di sopra” del candidato Premier stesso, e così se Di Maio vince è comunque della partita se dovesse perdere è il primo a raccogliere e gestire la partita e il futuro del Movimento; la doppia campagna elettorale si svolge anche in Liberi e Uguali, laddove da una parte ci sono le sempiterne mummie, ormai “becchini” del centrosinistra D’Alema e Bersani , che si cotrappongono ai giovani Rossi e Speranza. Insomma si spera che con il voto del 4 marzo finisca quanto prima questo incubo e dia al Paese un Governo stabile e soprattutto che annoveri tra gli eletti, il maggior numero di persone oneste, perbene e che si impegnino a rappresentare i loro territori.

Vallo della Lucania, 2 marzo 2018

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2018 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente