Eboli: Sinistra Unita verso Liberi e Uguali

Con Liberi e Uguali la sinistra storica ebolitana, Rosania e altri compagni per rilanciare una Sinistra di lotta e di Governo.

Promessa o speranza? “guardiamo alla lista Liberi e Uguali guidata da Grasso non è foriera di aspettative di qualsiasi genere! Eboli che nella storia anche recente, ha scritto pagine importantissime per la storia della Sinistra, del Mezzogiorno e dell’Italia intera, non può restare estranea a questo dibattito che attraversa l’Italia Intera“.

Rosania-Tarantino

Rosania-Tarantino

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – «Il Comitato per la Sinistra Unita di Eboli, che era nato su  iniziativa di un gruppo di compagne/i di Eboli nei mesi scorsi, – si legge in una nota stampa con primo firmatario già Sindaco di Eboli per due consiliature e Consigliere Regionale Gerardo Rosania, promotore della “Primavera ebolitana” – con l’intento di partecipare al dibattito che ha visto protagonisti Sinistra Italiana, MDP Art. 1 e “Possibile”, nonché altri pezzi del frastagliato “arcipelago” delle forze della Sinistra a livello nazionale e locale, ritiene che le assemblee nazionali che si sono svolte a Roma il 03 dicembre e il 7 gennaio scorso, abbiano  fatto scelte importanti nel dibattito che ha portato le tre formazioni politiche che vi hanno dato vita, pur fra contraddizioni e tentennamenti,  al lancio di una grande coalizione di forze che si richiamano alla Sinistra storica che, pone al centro della sua battaglia politica:  i Diritti del mondo del Lavoroil Welfare; una politica Ambientale vera; la lotta ai Privilegi; la parità di Genere; il  Mezzogiorno d’Italia; la costruzione di una altra Europa che non sia quella dei grandi poteri finanziari che abbiamo conosciuto fino ad oggi; la collocazione come priorità di una politica dei Giovani; la difesa e la piena attuazione della “Costituzione Italiana  che rimane una delle più avanzate del mondo; la riaffermazione del ruolo degli Enti Locali  quali primo presidio di democrazia, pure così umiliato e mortificato in questi anni di crisi economica; la riscoperta ed il rilancio di una Sanità Pubblica accessibile a tutti, nonché la riscoperta del valore della Politica, quella con la “P” maiuscola, ridotta oggi ad un triste spettacolo di interessi e di mercificazione, per affermare valori e principi che sono propri delle varie anime della Sinistra Italiana  e che provengono dalla storia antica e grande che quell’area politica ha saputo costruire in Italia   nei decenni passati con il lavoro, la passione e l’intelligenza di milioni e milioni di militanti.

Gerardo Rosania

Gerardo Rosania

I compagni e le compagne di Eboli, – prosegue la nota – dopo un’ampia e approfondita riflessione, che li ha visti impegnati a discutere del Progetto che è stato messo in campo, per rilanciare da Sinistra le battaglie e lotte che sono state proprie della tradizione democratica, socialista e comunista nel secolo scorso, vogliono partecipare con convinzione al percorso, che a nostro modo di vedere non deve fermarsi al momento elettorale, ma che deve portare in tempi quanti più rapidi possibili, pur con il dovuto confronto a tutto campo, alla costruzione di questo nuovo soggetto politico, che sappia interpretare le ansie e aspettative di cambiamento del nuovo secolo e soprattutto dei giovani di oggi, con le loro ansie, le loro preoccupazioni e le loro aspettative di una vita migliore!

Un soggetto politico che abbia, altresì, l’ambizione di unire tutta la sinistra, senza preclusioni, attraverso un processo di confronto e partecipazione che parta dai territori. – aggiungono Rosania e gli altri sperando nei migliori auspici – Anche in questo deve essere marcata, a nostro avviso, la differenza profonda rispetto ad esperienze del passato anche recente. Un partito si costruisce partendo dal lavoro duro, costante e meticoloso nelle mille e mille città e  paesi di questa Italia, nei luoghi di lavoro, nelle scuole, nella costruzione di momenti di conflitto  a partire dalle vertenze di lavoro e dalle questioni ambientali, dalla ripresa del confronto con il mondo della cultura e dell’associazionismo e del volontariato.

La grande attenzione, con la quale guardiamo alla lista Liberi e Uguali guidata dal Presidente Pietro Grasso non è foriera di aspettative di candidature o poltrone di qualsiasi genere! – per i firmatari della nota – Non a caso abbiamo aspettato che si chiudesse la fase delle formazione delle liste elettorali per assumere una nostra posizione pubblica! Questo è il momento del lavoro umile, della ricostituzione paziente di un “Intellettuale Collettivo”, l’attenzione con cui guardiamo l’esperienza di Liberi ed Uguali e ciò  che può (e deve !) costruirsi dopo la tornata elettorale, nasce dalla volontà di “Stare nel Gorgo” del confronto  e del dibattito che attraversa la Sinistra, di contribuire a rinnovare da sinistra una tradizione che superata la sbornia del “renzismo” riporti gli italiani a ragionare di: politiche del lavoro fatte di investimenti pubblici, di diritti sociali, di contrasto al precariato, di politiche per la scuola che vada incontro agli operatori e fruitori e riaffermi il primato della Scuola pubblica in Italia andando oltre invenzioni drammatiche come “l’alternanza scuola lavoro”; di una Università accessibile a tutti e che veramente formi le nuove professionalità ed in questa direzione ci sembra vada la proposta di Grasso sulla tasse universitarie; di una politica che  sappia dare risposte positive alle sempre crescenti sacche di povertà che ci sono nelle nostre città e a chi vive in modo drammatico  la crisi economica e il disagio sociale, investendo sulla sanità pubblica con l’abbattimento dei ticket, nelle politiche sociali, nella ricerca scientifica e tecnologica per fare in modo che l’Italia possa riavere un ruolo per rilanciare l’industria e incrementare i redditi dei lavoratori e del ceto medio produttivo; di una politica che sappia affrontare  le  grandi questioni che abbiamo sopra enunciato.

Gerardo Rosania

Gerardo Rosania

Costruire un mondo diverso, in cui tutti i diritti e le libertà siano riconosciuti e tutelati, tranne quello di sfruttare gli altri uomini,  era e resta possibile. – si legge ancora – La scelta che è stata fatta, è il primo passo per un progetto politico che se sarà premiato dal voto degli italiani/e, potrà crescere nella società e nelle istituzioni, ridando fiducia al Paese, in una prospettiva di cambiamento che coinvolga i giovani, i disoccupati, i lavoratori, le donne, verso nuovi traguardi di civiltà e benessere sociale e civile!

Eboli che nella storia anche recente, ha scritto pagine importantissime per la storia della Sinistra, del Mezzogiorno e dell’Italia intera, non può restare estranea a questo dibattito che attraversa l’Italia Intera. La “narcotizzazione”   culturale e politica in cui  12 anni di governi cittadini di “mera gestione del potere” hanno portato la  città, anzi, sollecita alla riassunzione di un ruolo da protagonista della Sinistra cittadina figlia di quella storia. – conclude la nota a prima firma di Gerardo RosaniaNel valutare positivamente e nel guardare con interessa a    questa nuova esperienza politica, ci faremo promotori nelle prossime settimane di un’assemblea che chiami a raccolta tutte le persone interessate come noi, senza preclusione o esclusione alcuna, a discutere e contribuire al processo costitutivo del nuovo soggetto politico della Sinistra che dovrà avviarsi subito dopo la Campagna Elettorale che seguiremo con attenzione».

Eboli, 6 febbraio 2018

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Se questi fossero stati la sinistra Eboli tana vuol dire che la sinistra ad Eboli non vi è mai stata questi sono un surrogato di una sinistra mai esistita… Anche il più sinistro si è imbastardito allenando sempre di più a colui che ha combattuto… I socialisti… E poi l’altro il furbone quello che sta sempre un passo indietro e manovra e fa affari nel centro antico alla faccia della sinistra… Che schifo…

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2018 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente